27/11/2013 11:40

Supplenze brevi: caricamento contratti a SIDI

Le scuole lamentano un’insufficienza dei fondi assegnati per la remunerazione dei supplenti brevi e saltuari. Il Miur, nel replicare che essa è riconducibile ad un errato caricamento sul sistema SIDI dei contratti, ha predisposto una guida alla verifica della completa trasmissione dei contratti in questione.

L’ammontare assegnato è determinato come segue:

  • con le note recanti indicazioni sulla predisposizione del Programma Annuale periodo gennaio-agosto e settembre-dicembre viene assegnata una somma base calcolata ai sensi del DM 21/2007 e quindi indipendente dai contratti inseriti a sistema;
  • periodicamente, con apposite note, si assegnano integrazioni allo stanziamento base per supplenze brevi e saltuarie, determinate sulla base dei contratti completamente caricati a sistema. Qualora alcuni contratti non siano caricati o lo siano in maniera incompleta, ad esempio perché mancanti di qualche elemento indispensabile, l’assegnazione dei fondi risulterà conseguentemente insufficiente rispetto le necessità.

Nella gran maggioranza dei casi si è potuto verificare che la causa della lamentata insufficienza dei fondi rispetto le esigenze è riconducibile ad un incompleto caricamento sul sistema SIDI dei contratti di supplenza in questione oppure alla mancata trasmissione di alcune tipologie di contratti.

Ciò premesso con nota 21 novembre 13 prot. n. 8254 si fornisce una guida ai passi da svolgere per assicurarsi di effettuare una corretta procedura sia per quanto riguarda il nuovo caricamento dei contratti di supplenza, sia per quanto riguarda la verifica dei contratti di supplenza già caricati, nonché le eventuali azioni correttive da intraprendere.