16/09/2013 10:25

Graduatorie d’istituto a.s. 2013/14: precisazioni

In risposta ad alcune segnalazioni pervenute circa il malfunzionamento delle procedure automatiche di aggiornamento delle graduatorie di istituto per l'a.s. 2013/14, il Miur ha diramato una nota di chiarimenti per le segreterie scolastiche. Un approfondimento a cura di Raffaele Manzoni sulla gestione delle graduatorie di circolo e d’istituto delle scuole di ogni ordine e grado.

In materia di gestione delle graduatorie di circolo e d’istituto delle scuole di ogni ordine e grado che, come noto, sono finalizzate all’individuazione dei soggetti destinatari dei contratti a tempo determinato di competenza dei dirigenti scolastici, il Miur aveva già fornito indicazioni con la nota 30 agosto 2013 prot. n. 8585. In tale occasione il referente del sistema informativo (Sidi) aveva comunicato di aver proceduto:

  • alla prenotazione ed elaborazione delle graduatorie d’istituto docenti di I, II e III fascia;
  • alla prenotazione e diffusione telematica delle graduatorie di cui sopra.

Tali operazioni sono propedeutiche alla popolazione delle stesse graduatorie per fornire alle scuole la banca dati per le “Convocazioni da graduatorie d’istituto”. Ogni segreteria, pertanto, accede tramite il Sidi ad acquisire le suddette graduatorie messe a disposizione nell’area Reclutamento Personale Scuola. Successivamente le singole istituzioni scolastiche hanno ricevuto le graduatorie in formato elettronico tramite la funzionalità “Diffusione Telematica Graduatorie”, avendo cura di controllare la correttezza delle “confluenze” in caso di dimensionamento.

Tali ultime graduatorie sono state pubblicate ufficialmente all'albo delle singole scuole prive dei dati sensibili.

Con successiva nota 12 settembre 2013 prot. n. 9060, il Miur ha fornito ulteriori indicazioni a seguito di numerose segnalazioni pervenute dalle scuole inerenti l’assenza di aspiranti da graduatorie di istituti in cui lo scorso anno erano presenti.

Il Miur ha chiarito che tali anomalie sono state causate da una precisa scelta finalizzata ad evitare confluenze improprie lamentate lo scorso anno e per le quali è stato chiesto ai dirigenti scolastici di cancellare dalle graduatorie prodotte dal sistema informativo gli aspiranti confluiti impropriamente (cfr nota prot. 9582 del 14 dicembre 2012).

Ne consegue che per risolvere il suddetto problema l’attribuzione delle sedi per l’a.s. 2013/14 è ripartita dalle sedi espresse dagli aspiranti con il modello B dell’a.s. 2011/12 e non dalle sedi attribuite dal sistema per l’a.s. 2012/13.

Inoltre le scuole sono state invitate a verificare la rispondenza delle graduatorie prodotte dal Sidi a seguito delle operazioni di dimensionamento della rete scolastica ed a contattare il corrispondente ufficio scolastico provinciale per controllare la corretta comunicazione delle confluenze sia dall’a.s. 2011/12 all’a.s. 2012/13, sia dall’a.s. 2012/13 all’a.s. 2013/14 (cfr nota prot. 5792 del 12 giugno 2013). Eventuali difformità riscontrate dall’Ufficio Scolastico provinciale saranno dallo stesso comunicate tramite casella di posta dirpers.ufficio3@istruzione.it.

Altre anomalie segnalate dalle scuole, tutte in via di risoluzione, hanno riguardato:

  • l’assenza di alcuni aspiranti dalle graduatorie del personale educativo;

  • l’assenza di aspiranti dalle graduatorie della scuola primaria di alcuni circoli didattici di Bari, Brindisi e Trieste. Il problema è dovuto al mantenimento improprio del vincolo sul numero massimo di circoli didattici a due anche per queste province per le quali il vincolo non doveva essere mantenuto;

  • l’assenza di alcuni aspiranti della fascia aggiuntiva delle GaE dalle graduatorie d’istituto;

  • l’assenza di alcuni aspiranti dalle graduatorie della scuola secondaria di secondo grado.

Per quanto riguarda le segnalazioni afferenti erronee o mancate confluenze a seguito di dimensionamento della rete scolastica, il Miur ha precisato che, per il corrente anno scolastico, non è prevista la rielaborazione delle graduatorie. Pertanto gli uffici territoriali, con la collaborazione delle scuole interessate, provvederanno manualmente a riformulare le graduatorie da utilizzare per il conferimento delle supplenze.