23/04/2015 11:40

Graduatorie di istituto: riaperti i termini per insegnanti stranieri

In esecuzione di una sentenza del Tribunale di Milano, il Miur riapre i termini per la presentazione delle domande di inclusione nelle Graduatorie di Istituto del personale docente ed educativo valide per il triennio 2014/17 da parte delle categorie di cui all'art. 38 del D.lgs. n. 165/2001, nonché dei titolari di carta blu e dei familiari non comunitari di cittadini italiani. Domande dal 30 aprile al 29 maggio.

Dando applicazione alla sentenza 4 marzo 2015 del Tribunale ordinario di Milano, è stata disposta parziale modifica del D.M. 353/2014 di aggiornamento delle graduatorie di istituto valide per il triennio 2014/17. Il provvedimento di modifica, D.M. 16 aprile 2015  n. 223, è trasmesso con nota 20 aprile 2015, prot. n. 11922.

In particolare, le modifiche riguardano l’estensione della possibilità di presentare domanda di inclusione nelle graduatorie di istituto alle seguenti categorie:

  • familiari dei cittadini degli stati membri non aventi la cittadinanza dello stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno permanente (art. 38 del D.lgs. n. 165/2001);
  • cittadini dei paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per i soggiornati di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria (art. 38 del D.lgs. n. 165/2001);
  • stranieri altamente qualificati titolari di "Carta blu UE";
  • familiari non comunitari dei cittadini italiani.

Vengono pertanto riaperti i termini per la presentazione delle domande di inclusione nelle Graduatorie di Istituto del personale docente ed educativo valide per il triennio 2014/17: potranno presentare domanda esclusivamente le suddette categorie, fermo restando il possesso dei requisiti di partecipazione al 23 giugno 2014, data di scadenza per la presentazione delle domande ai sensi dell'art. 7 del D.M. 353/2014.

Le istanze potranno essere presentate dal 30 aprile al 29 maggio 2015 a mezzo raccomandata a/r, consegna a mano all'istituzione scolastica prescelta ovvero in formato digitale mediante PEC all'indirizzo di posta elettronica certificata dell'istituzione scolastica prescelta, utilizzando gli appositi modelli di domanda che saranno successivamente pubblicati.