07/04/2015 11:35

Inclusione: intesa Miur-Ministero della Salute

Con la firma, il 2 aprile scorso, di un Protocollo d’Intesa “Per la tutela del diritto alla salute, allo studio e all’inclusione” Giannini e Lorenzin rafforzano la collaborazione tra i due ministeri nel promuovere iniziative di educazione alla salute. Il documento prevede anche la semplificazione normativa delle procedure di accertamento di disabilità e disturbi evolutivi specifici, nonché specifici programmi di formazione per le professionalità coinvolte.

 

Lo scorso 2 aprile, in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo, il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin hanno firmato un Protocollo d’Intesa “Per la tutela del diritto alla salute, allo studio e all’inclusione”.

Il documento sancisce l’impegno dei due dicasteri a promuovere iniziative di educazione alla salute, rivolte agli studenti di ogni ordine e grado di istruzione, e azioni tese a garantire una presa in carico sempre più efficace degli alunni con disabilità e con disturbi evolutivi specifici, per assicurarne la piena inclusione scolastica.

Questi alcuni fra gli altri obiettivi dell’intesa: promozione della cultura delle vaccinazioni; iniziative per favorire l’individuazione precoce di disabilità e disturbi evolutivi specifici e per la rilevazione degli alunni coinvolti; semplificazione della normativa attuale per razionalizzare le procedure di accertamento sia della disabilità che dei disturbi evolutivi specifici.

Sono inoltre previsti programmi di formazione per le professionalità coinvolte del mondo della sanità e della scuola. Le strutture sanitarie territoriali daranno supporto alle scuole per la realizzazione di iniziative di promozione della salute.