21/01/2014 10:47

Giorno della Memoria 2014

Ricorre il prossimo 27 gennaio il “Giorno della Memoria”, istituito con Legge n. 211/2000 per rafforzare la consapevolezza della Shoah, tributando un omaggio alle vittime e a chi si oppose allo sterminio nazista. Tra le iniziative promosse dal Miur, il Concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah”, giunto alla XII edizione, e il “Viaggio della memoria”, che ha portato oltre cento studenti in visita all’ex ghetto di Cracovia.

Nella sinagoga di Tempel il ministro Carrozza e il presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane Renzo Gattegna hanno firmato una circolare indirizzata alle scuole, che ricorda la collaborazione Miur-Ucei per la promozione dello studio della Shoah e che invita le scuole a celebrare, il prossimo 27 gennaio, la Giornata della memoria.

"Vorrei che gli studenti che sono qui insieme a noi e che vedranno il campo di Auschwitz - ha sottolineato Carrozza - usassero questa occasione preziosa per diffondere più che possono il significato di questo viaggio, attraverso i social media, Facebook, nei loro scritti e nei loro discorsi".

Gli studenti hanno potuto confrontarsi con tre sopravvissuti allo sterminio, Sami Modiano e le sorelle Andra e Tatiana Bucci, e hanno avuto come guide, all'interno del campo di sterminio Birkenau e del Museo di Auschwitz, i ricercatori della Fondazione Museo della Shoah e il professor Marcello Pezzetti, storico specializzato nello studio della Shoah.

Il MIUR e l’UCEI, in attuazione del Protocollo d’intesa del 2012, realizzano attività di formazione per i docenti in materia di Didattica della Shoah, la promozione di viaggi della Memoria in Italia e all’estero, progetti educativi e mostre itineranti rivolti agli studenti di ogni ordine e grado.

Tutte le Istituzioni scolastiche, nell’ambito della propria responsabile autonomia, sono invitate a porre in essere iniziative finalizzate ad una celebrazione non rituale del Giorno della Memoria, per onorare e ricordare le vittime della Shoah e riflettere insieme sui valori fondanti di una moderna società civile.