20/11/2012 10:55

Giornata internazionale per i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Il 20 novembre ricorre la Giornata internazionale per i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, che celebra l’approvazione della Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia da parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, avvenuta a New York il 20 novembre 1989.

 

La Convenzione, composta da 54 articoli e ratificata in Italia con Legge 27 maggio 1991 n. 176, verte su quattro i suoi principi fondamentali:

  • Non discriminazione (art. 2);

  • Superiore interesse del bambino/adolescente in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica (art. 3);

  • Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo (art. 6);

  • Ascolto delle opinioni del minore (art. 12).

Il diritto all’educazione è affermato dall’articolo 28, che enuncia i seguenti obiettivi:

  • rendere l'istruzione primaria gratuita ed obbligatoria per tutti;

  • promuovere lo sviluppo di varie forme di istruzione secondaria sia generale che professionale, renderle utilizzabili ed accessibili a tutti i fanciulli, e adottare misure appropriate quali l'introduzione della gratuità dell'insegnamento e l'offerta di un'assistenza finanziaria nei casi di necessità;

  • rendere l'istruzione superiore accessibile a tutti sulla base delle capacità, con ogni mezzo appropriato;

  • rendere l'informazione educativa e l'orientamento professionale disponibile ed alla portata di tutti i fanciulli;

  • prendere provvedimenti atti ad incoraggiare la regolare frequenza scolastica e la riduzione dei tassi di abbandono.

Numerose sono le iniziative in programma sul territorio nazionale per le celebrazioni, ed è prevista anche la discussione, in Camera e Senato, di alcune mozioni sui diritti dell’infanzia.