18/04/2014 10:20

Attivazione Centri Provinciali per l'Istruzione degli Adulti

Istruzioni per l'attivazione, a partire dall’a.s. 2014-2015, dei Centri provinciali per l'istruzione degli adulti (CPIA) e per la determinazione delle dotazioni organiche dei percorsi di istruzione degli adulti di primo livello, di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana e di secondo livello.

Il 26 febbraio 2013 è entrato in vigore il Regolamento per la ridefinizione dell'assetto organizzativo didattico dei Centri d'istruzione per gli adulti (d.P.R. n. 263/2012). Pertanto a partire dall’a.s. 2014-2015, saranno attivati i Centri provinciali per l'istruzione degli adulti (CPIA), ed i corsi di istruzione degli adulti, compresi quelli che si svolgono presso gli istituti di prevenzione e pena, saranno riorganizzati nei seguenti percorsi: percorsi di istruzione di primo livello e percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana, realizzati dai CPIA, nonché percorsi di istruzione di secondo livello, realizzati dalle istituzioni scolastiche presso le quali funzionano i percorsi di istruzione tecnica, professionale e artistica.

Con circolare 10 aprile 2014 n. 36 il Miur fornisce istruzioni per l'attivazione dei CPIA e per la determinazione delle dotazioni organiche di detti percorsi.

La personalità giuridica e l'autonomia potranno essere attribuite, con conseguente assegnazione del relativo Dirigente scolastico e Direttore dei servizi generali amministrativi, solo a quei CPIA - istituiti con delibera della Regione nel relativo piano di dimensionamento della rete scolastica per 1'a.s. 2014/2015 - per i quali si provveda a:

  • identificare i CTP e le scuole carcerarie di primo livello ad essi associate che, a seguito del suddetto dimensionamento, sono ricondotti nel CPIA;
  • individuare la sede principale e le sedi associate ad essa collegate, con l'indicazione dell'indirizzo e, laddove già rilasciato, del relativo codice meccanografico.
  • accertare che l'effettiva consistenza della popolazione scolastica non sia inferiore a quella prevista dalla normativa vigente.

Ai percorsi di istruzione degli adulti di primo livello e ai percorsi di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana realizzati dai Centri per l'istruzione degli adulti, ai percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello, realizzati dalle istituzioni scolastiche presso le quali funzionano i percorsi di istruzione tecnica, professionale e artistica, si applicano le disposizioni di cui allo schema di Decreto Interministeriale delle dotazioni organiche del personale docente per l'anno scolastico 2014/2015, trasmesso con circolare n. 34/2014.

L'applicazione del nuovo assetto didattico dei percorsi di primo e secondo livello con l'adattamento dei piani di studio è definita dalle linee guida allegate, elaborate sulla base dei documenti approvati dal Gruppo tecnico nazionale per l'istruzione degli adulti.

Le linee guida illustrano il contesto di riferimento, l’assetto organizzativo e didattico, gli strumenti di flessibilità, e riportano i quadri orari relativi ai vari percorsi.