12/10/2010 12:00

Consulte provinciali studentesche: ripresa delle attività

In vista della ripresa delle attività delle Consulte Provinciali Studentesche per l'a.s. 2010/2011, con nota 4 ottobre 2010 prot. n. 6064 il Miur invita a trasmettere la scheda sintetica al fine di un aggiornamento delle informazioni relativamente alla esatta composizione delle CPS di tutta Italia.

 

In vista della ripresa delle attività per le Consulte Provinciali Studentesche per l'a.s. 2010/2011, si rende necessario un aggiornamento delle informazioni relativamente alla esatta composizione delle CPS di tutta Italia. Pertanto, con nota 4 ottobre 2010 prot. n. 6064 il Miur invita a trasmettere all'indirizzo e-mail iostudio@istruzione la scheda sintetica specificando, tra l'altro, le informazioni relative ad eventuali nuove nomine dei docenti referenti per le CPS (provinciali e regionali), ma soprattutto la conferma del nominativo del Presidente della CPS, se ancora in carica per il biennio 2009/2011.

Qualora si rendesse necessario sostituire il Presidente della Consulta prima del termine del biennio, per qualsiasi causa (sopravvenuta indisponibilità, passaggio ad altra scuola, ...) o perché abbia perso i requisiti di eleggibilità per aver conseguito il diploma, salvo che il regolamento non disponga diversamente, si dovrà procedere come di seguito indicato:

  • nel caso in cui l'elezione del Presidente sia avvenuta sulla base di liste elettorali, questi andrà sostituito con il primo dei non eletti nella sua stessa lista di appartenenza;
  • in tutti gli altri casi, si procederà ad elezioni suppletive entro il 30 ottobre.

Laddove vi sia la necessità di indire nuove elezioni presso le istituzioni scolastiche per l'impossibilità di nominare membri sostitutivi, si invitano i docenti referenti a porre in essere le opportune attività di sensibilizzazione, quali la realizzazione di seminari informativi o la distribuzione di materiale illustrativo presso le scuole, al fine di garantire la massima adesione degli studenti alle votazioni. Tali attività di informazione, indipendentemente dalle esigenze di carattere straordinario sopra richiamate, dovranno comunque essere pianificate nel corso dell'a.s. 2010/2011 in modo da assicurare una diffusione capillare nelle scuole delle informazioni sul ruolo e sul funzionamento delle CPS in maniera tale da agevolare la partecipazione di tutti gli studenti alle prossime elezioni previste per il mese di ottobre 2011. Sul sito del MIUR all'indirizzo www.istruzione.it/studenti (Spazio Consulte) sono pubblicati materiali informativi e locandine personalizzabili da utilizzare per azioni di informazione a livello provinciale e/o regionale.

Inoltre, accogliendo un'istanza più volte avanzata dal Consiglio Nazionale, nonché a seguito della richiesta pervenuta da parte della CPS di Potenza, il giorno 7 ottobre si è tenuto un incontro con gli studenti eletti coordinatori delle commissioni tematiche in seno al Consiglio Nazionale dei Presidenti delle consulte, con l'obiettivo di riprendere il confronto istituzionale tra il Ministero e le Commissioni del Consiglio sulle proposte elaborate sino ad ora nonché di predisporre le attività del prossimo Consiglio nazionale dei Presidenti che si riunirà non appena saranno terminate le procedure elettorali in corso di svolgimento.

Infine, relativamente alle recenti assegnazioni dei fondi destinati alle Consulte Provinciali Studentesche (E.F. 2010 - resti 2009), alla suddetta nota è allegata una scheda di monitoraggio e rendicontazione dei finanziamenti predisposti a favore delle CPS negli anni precedenti. Particolare attenzione dovrà essere posta alla rendicontazione, oltre che delle attività di gestione ordinaria della CPS (spese di missione, funzionamento, ...), anche di tutte le attività progettuali realizzate negli anni in questione e le conseguenti spese sostenute (corsi di formazione, seminari, campagne e attività di comunicazione, progetti speciali, contributi esterni, ...). Tale attività sarà posta alla base di ulteriori interventi di finanziamento destinati ad attività di particolare interesse e rilevanza nazionale, tenuto conto di eventuali ulteriori disponibilità finanziarie finalizzate al supporto della partecipazione scolastica e della cittadinanza attiva.