12/12/2012 10:45

Nuove norme in materia di certificazione: applicazione nella scuola

Il Miur ha trasmesso ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali un documento elaborato dall'ufficio per la semplificazione del Dipartimento della Funzione pubblica, con il quale, a proposito delle nuove norme in materia di certificazione introdotte dall'articolo 15 della legge n. 183/2011, vengono forniti chiarimenti e soluzioni interpretative in merito a fattispecie riguardanti il mondo della scuola.

 

Tale documento, trasmesso con nota 7 dicembre 2012 prot. n. 3364, è stato redatto sulla base delle richieste di chiarimenti pervenute al Dipartimento della Funzione pubblica da parte di USR o delle istituzioni scolastiche e fornisce un'utile guida al fine di rendere l'attività amministrativa del Ministero e delle scuole coerente con le nuove disposizioni normative.

 

L’“Appunto sull'attivazione dell'art. 15, Legge 12 novembre 2011, n. 183 nelle procedure di competenza del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca” propone le questioni maggiormente ricorrenti nelle segnalazioni pervenute e le soluzioni interpretative proposte, soffermandosi in particolare sui seguenti argomenti:

  • Certificati di servizio

  • Certificati di frequenza

  • Nulla osta al trasferimento di un alunno

  • Certificati di servizio rilasciati da istituti non paritari

  • Certificati sostitutivi del diploma di licenza

  • Accertamento della veridicità dei fatti attestati mediante dichiarazioni sostitutive

  • Libretto di frequenza degli studenti costretti a continui spostamenti

  • Diplomi conseguiti al termine di un corso di studi

  • Certificati di frequenza del corso di preparazione per il conseguimento dell’idoneità alla guida del ciclomotore

  • Pagelle e certificati attestanti l’acquisizione delle competenze

  • Apposizione di marche da bollo sui certificati rilasciati dagli uffici del Miur