08/10/2015 10:45

Offerta formativa per l’educazione economica

Lo scorso 10 giugno il Miur ha sottoscritto con altre Istituzioni pubbliche e organizzazioni non profit, la Carta d'intenti per l'Educazione economica come elemento di sviluppo e crescita sociale. Nel corso del presente anno scolastico le scuole possono aderire a una serie di attività formative finalizzate a promuovere nei giovani l’interesse, la conoscenza e la consapevolezza per i temi dell’economia, della finanza e della legalità.

Le suddette attività sono descritte con nota 5 ottobre 2015 prot. n. 6014, che trasmette anche la documentazione relativa alle varie iniziative. In particolare:

  • "Educazione finanziaria nelle scuole" - Progetto promosso da Banca d'Italia, ispirato a una didattica per competenze ed orientato allo sviluppo di abilità comportamentali degli studenti per compiere consapevolmente scelte finanziarie quotidiane e di più lungo periodo. I programmi formativi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado riguardano: moneta e strumenti di pagamento, stabilità dei prezzi, sistema finanziario e, per le sole scuole secondarie di secondo grado, la responsabilità civile da circolazione stradale (curata dall'IVASS).
  • "Economi@scuola" - Progetto a cura della Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio sull'uso consapevole del denaro e la cittadinanza economica basato su una metodologia didattica innovativa e su un approccio valoriale al tema dell'economia e della finanza.
  • "Legalità economica" - Progetto a cura della Guardia di Finanza orientato a spiegare il significato di "legalità economica" attraverso esempi concreti riscontrabili nella vita quotidiana; a incrementare negli studenti la consapevolezza del loro ruolo di cittadini, titolari di diritti e di doveri che investono anche il piano economico; a sensibilizzare i giovani sul valore della legalità economica, da apprezzare non per paura delle relative sanzioni, bensì per la sua utilità, sotto il profilo individuale e sociale; a illustrare il ruolo ed i compiti della Guardia di Finanza e far riflettere su quei luoghi comuni, presenti in alcuni contesti socio-culturali, che proiettano un'immagine distorta del valore della "sicurezza economico-finanziaria" e della missione del Corpo.
  • "Fisco a scuola" - Progetto a cura dell'Agenzia delle Entrate diretto a rafforzare la cultura contributiva, promuovere la legalità fiscale e sensibilizzare i contribuenti di domani sull'importanza di un comportamento fiscalmente corretto quale modalità di partecipazione dei cittadini alla realizzazione e al funzionamento dei servizi pubblici.

Parallelamente a queste iniziative, si segnalano le attività di ulteriori soggetti attivi nell'ambito della didattica collegata al tema economia e legalità.