09/10/2015 11:50

Guida operativa per l’alternanza scuola-lavoro

Inviato alle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, insieme a una lettera del Ministro Giannini, il documento “Attività di alternanza scuola lavoro. Guida operativa per la scuola”. Un ampio vademecum pensato per supportare dirigenti scolastici e docenti nella realizzazione dei percorsi di alternanza, dall’ideazione del progetto al monitoraggio finale, con tutta la modulistica di riferimento.

 

La Guida operativa è stata inviata alle scuole secondarie di secondo grado accompagnata da una lettera del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini.

La Buona Scuola ha fatto fare un “balzo in avanti al rapporto fra scuola e lavoro”, ricorda il Ministro. L’alternanza diventa da quest’anno “un elemento strutturale dell’offerta formativa”. Con almeno 400 ore da effettuare negli ultimi tre anni degli istituti tecnici e professionali e 200 nei licei.

“Si tratta di una vera e propria rivoluzione, che questo Governo ha inteso sostenere anche finanziariamente con una dote di 100 milioni di euro all’anno. Siamo pronti a partire: quest’anno avremo almeno 500.000 ragazzi impegnati obbligatoriamente nell’alternanza. A regime, sul triennio, saranno circa 1 milione e mezzo gli studenti coinvolti”.

La Guida operativa parte dal contesto normativo di riferimento, ripercorrendo tutte le novità previste dalla riforma, per poi addentrarsi nei passaggi necessari per attivare i percorsi di alternanza.

Alla Guida faranno seguito la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza e il Registro nazionale dell’alternanza, in cui saranno visibili enti e imprese disponibili a svolgere i percorsi. Nei prossimi mesi ci saranno iniziative di assistenza tecnica, accompagnamento e monitoraggio.