29/10/2014 09:30

"Libriamoci": tre giorni per la lettura in classe

Dal 29 al 31 ottobre l’iniziativa “Libriamoci”, promossa da Miur e Mibact insieme al Centro per il libro e la lettura: tre giorni di letture ad alta voce in classe, per riscoprire grandi classici o portare in aula volumi freschi di stampa. Inoltre oggi, 29 ottobre, la Giornata intitolata “Letteratura per la scuola, competenze per la vita”: in molte scuole e università italiane incontri e dibattiti dedicati all’importanza della letteratura.



Libriamoci

Tre giorni di letture ad alta voce, in classe, per riscoprire grandi classici o portare in aula volumi freschi di stampa. Il 29, 30 e 31 ottobre va in scena “Libriamoci”, l’iniziativa promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) e da quello dei Beni culturali e delle Attività culturali e del Turismo (Mibact), insieme al Centro per il libro e la lettura. Sono invitate a partecipare tutte le scuole, statali e paritarie, dalla materna alle secondarie di II grado. Sarà un grande momento per ridare valore e centralità alla lettura in un Paese dove i dati segnalano, purtroppo, scarso amore per i libri. Ancora una volta sarà la scuola a dare l'esempio liberando la lettura nelle classi con l'aiuto di attori, scrittori, autori, musicisti, intellettuali e politici che leggeranno brani ad alta voce, grazie alla collaborazione con la Conferenza delle Regioni, l'Anci (Associazione dei Comuni), il Salone internazionale del Libro di Torino, il Festival della Scienza di Genova, Rai Fiction, Radio2, Radio3, il Corriere della Sera, la Fondazione Bellonci, il Reparto Pediatrico dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna e molti altri interlocutori pubblici e privati.

Maggiori informazioni

 

Letteratura per la scuola, competenze per la vita

Una Giornata speciale per la letteratura a scuola: in molte università e scuole italiane si svolgeranno infatti incontri, letture con studenti, docenti, scrittori, tutti dedicati all’importanza della letteratura come fondamentale momento formativo nella vita delle persone.  L’iniziativa si svolge nell’ambito del Progetto “CompIta”, le competenze dell’Italiano, del Ministero dell’Istruzione, Direzione per gli Ordinamenti scolastici, in collaborazione con l’Associazione degli Italianisti (ADI) e dodici università.

Obiettivo del Progetto “CompIta” è individuare e proporre un nuovo modo di insegnare la letteratura, che coinvolge attivamente gli studenti e punta a sviluppare delle competenze, in una prospettiva di ambito europeo. La giornata del 29 ottobre è anche l’occasione per fare un bilancio pubblico di questo percorso educativo.

I protagonisti principali della Giornata sono gli studenti, a cui è stato chiesto di presentare la propria esperienza di lettori e ai quali è stato consegnato un questionario sulle proprie preferenze letterarie e sulle modalità di lettura, tra cui la richiesta se prevale la lettura in cartaceo e/o nei nuovi formati digitali, tablet, ebook, per monitorare quindi non soltanto le predilezioni d’autore ma anche quelle dei supporti di lettura.

Maggiori informazioni