07/03/2014 10:32

Campagna educativa "Una vita da social"

Promuovere negli studenti un uso legale e responsabile dei social network, informare insegnanti e genitori sull'esistenza di strumenti di controllo: questi alcuni obiettivi dell'iniziativa organizzata dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, che prevede il coinvolgimento delle scuole secondarie di I e II grado di 33 città italiane.

 

Con nota 28 febbraio 2014 prot. n. 1318 il Miur comunica di aver aderito alla campagna educativa itinerante sui temi del social network, cyberbullismo, adescamento, sicurezza e violazione della privacy on line, promossa dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni.

"Una vita da social" è un progetto nato con l'obiettivo di promuovere nei nostri studenti un uso legale e responsabile dei social network al fine di prevenire comportamenti illegali evitando di cadere nelle "trappole" presenti nella rete, nonché informare insegnanti e genitori sull'esistenza di strumenti di controllo e restrizione di accesso alla rete.

L'iniziativa prevede il coinvolgimento delle scuole secondarie di primo e secondo grado di 33 città italiane, dal nord al sud della nostro Paese. Nel corso di ogni tappa, personale specializzato della Polizia Postale incontrerà gli studenti i docenti e le famiglie al fine formare e informare sulle problematiche connesse al cyberbullismo.