Tu sei qui: Home News 2018 dicembre Permessi sindacali settore scuola
Permessi sindacali settore scuola News    

Permessi sindacali settore scuola

Indicazioni per la fruizione dei permessi sindacali riferiti al Comparto e all'Area Dirigenziale Istruzione e Ricerca - Settore Scuola, nel periodo 1.9.2018 / 31.8.2019. I permessi per ciascun dirigente sindacale tenuto ad assicurare la continuità didattica non possono superare i cinque giorni lavorativi a bimestre e i dodici giorni nel corso dell'anno scolastico.

Il Miur ha provveduto alla determinazione e ripartizione del monte-ore dei permessi sindacali retribuiti per il periodo 1.9.2016/31.8.2017. Con le note 29 novembre 2018 prot. n. 33368 (Comparto Istruzione e Ricerca - Settore Scuola) e prot. n. 33369 (Area Dirigenziale Istruzione e Ricerca - Settore Scuola), nel trasmettere i prospetti ripartiti per ogni singola provincia, contenenti il numero delle ore spettanti a ciascuna organizzazione sindacale, fornisce alcune precisazioni.

I dirigenti delle OO.SS. rappresentative, non collocati in distacco o aspettativa sindacale, possono fruire di permessi sindacali retribuiti, giornalieri ed orari per:

  • l'espletamento del loro mandato;
  • partecipazione a trattative sindacali;
  • partecipazione a convegni e congressi di natura sindacale.

I suddetti permessi non possono superare bimestralmente, per ciascun dirigente sindacale tenuto ad assicurare la continuità didattica, i cinque giorni lavorativi e, in ogni caso, i dodici giorni nel corso di tutto l'anno scolastico. Nella singola istituzione scolastica, nel periodo in cui si svolge la contrattazione integrativa, il cumulo dei permessi, fermo rimanendo il limite massimo di dodici giorni nel corso dell'anno scolastico, può essere diversamente modulato previo accordo tra le parti.

Nel caso di fruizione di permesso sindacale giornaliero, dovrà essere conteggiato un numero di ore pari all'orario di lavoro giornaliero del dirigente sindacale che ne usufruisce.

Le organizzazioni sindacali comunicano per iscritto all' Amministrazione i nominativi dei dirigenti sindacali titolari dei permessi. Con le stesse modalità dovranno essere comunicate le eventuali successive modifiche.

Della fruizione del permesso sindacale va previamente avvertito il dirigente responsabile della struttura o unità operativa di appartenenza del dipendente. Nella richiesta di fruizione del permesso deve essere specificato, a cura dell'associazione sindacale richiedente, oltre al periodo dell'assenza e della relativa durata, l'esatta imputazione dell'assenza medesima. La verifica dell'effettiva utilizzazione dei permessi sindacali da parte del dirigente sindacale rientra nella responsabilità dell'associazione sindacale di appartenenza dello stesso.

Il cumulo di permessi sindacali retribuiti è riferito, per il settore scolastico del comparto Istruzione e Ricerca, al solo personale che non è tenuto ad assicurare la continuità didattica.

I dirigenti scolastici sono invitati a determinare il contingente annuo di permessi spettanti alle RSU, nella misura pari a 25 minuti e 30 secondi per dipendente in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, e comunicarlo alle RSU stesse.

È fatto obbligo alle amministrazioni di inviare alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica, immediatamente e comunque non oltre due giornate lavorative successive all'adozione dei relativi provvedimenti di autorizzazione, le comunicazioni riguardanti la fruizione dei permessi sindacali da parte dei propri dipendenti. Tali comunicazioni devono avvenire esclusivamente attraverso il sito web GEDAP.

    11/12/2018 11:08
    23gen

    Verso la prova orale del concorso per Dirigente scolastico - Lecce

    Lecce - IISS “A. De Pace”, Via Miglietta