Tu sei qui: Home News 2018 dicembre Gestione carriera del personale scolastico: aggiornamento funzioni
Gestione carriera del personale scolastico: aggiornamento funzioni News    

Gestione carriera del personale scolastico: aggiornamento funzioni

In applicazione del CCNL 19 aprile 2018 è disponibile, nell’area SIDI “Gestione Giuridica”, l’adeguamento delle procedure di “Riconoscimento Servizi e Benefici”, “Definizione della Progressione Carriera” e “Stato Matricolare”.

Le principali novità, descritte con nota 7 dicembre 2018 prot. n. 2422, riguardano l’attribuzione degli incrementi e dello stipendio a regime previsto.

Dal 1° aprile 2018 l’indennità di vacanza contrattuale cesserà di essere corrisposta come voce retributiva e sarà conglobata nello stipendio tabellare producendo lo stipendio a regime previsto dalla tabella C1. Inoltre:

  • per il personale con precedente provvedimento manuale, predisposizione del sistema ad emanare  decreti di sviluppo della progressione di carriera con data di riferimento (inizio sviluppo) non  successiva al 1° aprile 2018;
  • per il personale riammesso in servizio negli anni scolastici 2016/17 e 2017/18 con decorrenza economica non successiva al 1° settembre 2018, predisposizione del  sistema ad emanare decreti di sviluppo della progressione di carriera.

Le funzioni di interrogazione e stampa delle posizioni giuridico‐economiche dello stato matricolare riporteranno in automatico le voci retributive attribuite per effetto del nuovo CCNL.

Tutte le pratiche già presenti a sistema e appartenenti al personale ancora in servizio, oppure cessato dal servizio a partire dal 2 gennaio 2016, con applicazione del CCNL del 4/8/2011, devono essere obbligatoriamente ricalcolate o cancellate.

Nel caso in cui la pratica da ricalcolare sia relativa ad un passaggio di ruolo/qualifica con decorrenza economica 1/9/2016, è necessario cancellare la pratica di passaggio e ricalcolare l’ultima pratica al ruolo precedente per recepire, nell’ultimo inquadramento del ruolo precedente, il nuovo CCNL.

Le pratiche possono essere modificate o cancellate solo dall’ufficio che le ha aperte e solo fintanto che il dipendente resta in carico al suddetto ufficio; dal trasferimento del dipendente, il fascicolo passa in carico al nuovo ufficio. Nei casi in cui il nuovo ufficio competente prende in carico un fascicolo con una pratica incompleta, per definire la carriera del dipendente dovrà essere prima cancellata detta pratica, per poi aprirne una nuova. Le pratiche in stato “registrata” possono essere ricalcolate previa rimozione degli estremi del visto.

    10/12/2018 16:30
    23gen

    Verso la prova orale del concorso per Dirigente scolastico - Lecce

    Lecce - IISS “A. De Pace”, Via Miglietta