27/01/2015 09:15

Giornata della Memoria 2015

Il 27 gennaio 2015 ricorre il 70° anniversario del giorno in cui nel 1945 vennero aperti i cancelli di Auschwitz. Tra le iniziative promosse dal Miur in occasione del “Giorno della Memoria”, il Concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah” e il Viaggio ad Auschwitz, che il 18 e 19 gennaio ha consentito a 300 studenti e docenti di visitare alcuni dei luoghi della memoria. Rinnovato il protocollo d’intesa tra il Ministero e l'Unione delle comunità ebraiche italiane.

Il “Giorno della Memoria” è stato istituito con Legge n. 211/2000 per rafforzare la consapevolezza della Shoah, tributando un omaggio alle vittime e a chi si oppose allo sterminio nazista.

Nella sinagoga di Tempel a Cracovia il ministro Giannini e il presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane Renzo Gattegna hanno rinnovato il protocollo d'Intesa, simbolo della sinergia tra le due Istituzioni, e hanno firmato una lettera indirizzata alle scuole, che invita tutte le istituzioni scolastiche, nell'ambito della propria responsabile autonomia, a porre in essere iniziative finalizzate ad una celebrazione non rituale del Giorno della Memoria, per onorare e ricordare le vittime della Shoah e riflettere insieme sui valori fondanti di una moderna società civile.

La lettera auspica che questa ricorrenza rappresenti un ulteriore stimolo a proseguire il cammino intrapreso di sensibilizzazione delle nuove generazioni sul tema delle discriminazioni razziali e sulla conoscenza storica dell'Olocausto attraverso specifici progetti inseriti nel POF o occasionali momenti di riflessione, di confronto e dibattito sul tema.

In occasione del Viaggio della memoria, il 18 e 19 gennaio scorsi gli studenti hanno potuto confrontarsi con tre sopravvissuti allo sterminio, Sami Modiano e le sorelle Andra e Tatiana Bucci, e hanno visitato il campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.