26/06/2014 09:08

Scuole in aree a rischio: conclusione progetti a.s. 2013/2014

Fissato al 30 novembre 2014 il termine entro il quale le istituzioni scolastiche assegnatarie delle risorse per scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica, attribuite ai sensi dell’art. 9 dell’Ipotesi di CCNI 18 dicembre 2013, sono autorizzate a completare le attività progettuali.

Lo ha comunicato il Miur con nota 20 giugno 2014 prot. n. 3876, a seguito dei numerosi quesiti pervenuti.

Poiché la sigla dell'ipotesi di contratto nazionale è avvenuta ad anno scolastico avviato (18 dicembre 2013) e le conseguenti contrattazioni regionali sono state siglate successivamente e contempi diversificati, di conseguenza anche la procedura di bando, la selezione delle scuole e l'assegnazione delle risorse sono avvenute in ritardo, ad anno scolastico avanzato.

Le scuole assegnatarie, dunque, nell'ambito della loro autonomia organizzativa e didattica, sono autorizzate a realizzare e completare le attività progettuali entro il 30 novembre 2014.

Il termine ultimo entro cui gli Uffici Scolastici Regionali dovranno far pervenire all’Ufficio VI del Miur la documentazione conclusiva è fissato al 5 dicembre 2014.

L'erogazione delle risorse avverrà tramite la procedura del cedolino unico.