19/10/2011 10:50

Rilevazione apprendimenti a.s. 2011/12

Trasmessa la direttiva ministeriale con le indicazioni operative e gli obiettivi della valutazione effettuata dall’Invalsi.

Con nota 18 ottobre 2011 prot. 6830 il Miur trasmette la direttiva 3 ottobre 2011 n. 88, con la quale vengono fissati, per l’a.s. 2011-12, gli obiettivi della valutazione esterna sui livelli di apprendimento degli studenti, effettuata dall’Invalsi mediante le rilevazioni nazionali sulle conoscenze e abilità degli studenti.

La rilevazione avrà carattere censuario e riguarderà obbligatoriamente tutti gli studenti delle istituzioni scolastiche statali e paritarie frequentanti le classi II e V della scuola primaria, I e III della scuola secondaria di primo grado e II della scuola secondaria di secondo grado. Per la classe III della scuola secondaria di primo grado si terrà conto della valutazione degli apprendimenti che si effettua in occasione della prova nazionale nell’ambito dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, mentre per la classe V della scuola secondaria di II grado l’Invalsi valuteranno, limitatamente all’italiano, i livelli di apprendimento degli studenti a conclusione dei percorsi dell’istruzione secondaria superiore, utilizzando un campione significativo di prove scritte delle diverse tipologie, relativo a tutti gli ordini e gli indirizzi di studio del secondo ciclo di istruzione.

Come in tutte le indagini di questo tipo è anche previsto un controllo di qualità sulle procedure di somministrazione mediante l’invio di osservatori esterni in un campione di scuole rappresentativo dell’universo regionale e nazionale, con il compito di garantire la corretta applicazione del protocollo di somministrazione delle prove, trascrivere i risultati e inviarli all’Invalsi.

L’Invalsi fornirà alle istituzioni scolastiche tutte le necessarie informazioni circa le date e le modalità di svolgimento e correzione delle prove.