24/01/2019 10:24

Celebrazioni per la Giornata della memoria

Oltre cento studenti in Polonia per il “Viaggio della Memoria”, una mostra organizzata dall'Indire, iniziative di sensibilizzazione e riflessione: anche quest'anno il 27 gennaio il Miur celebra la Giornata della Memoria per commemorare la tragedia dell’Olocausto.

La Giornata della Memoria viene celebrata a livello internazionale ogni anno il 27 gennaio, al fine di commemorare le vittime dell’Olocausto. La data ricorda il giorno in cui nel 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa liberarono i superstiti del campo di concentramento di Auschwitz.

Sono oltre cento gli studenti partiti lo scorso 20 gennaio da Roma verso la Polonia per l'annuale Viaggio della Memoria organizzato dal Miur, con la collaborazione dell’Ucei (Unione delle Comunità Ebraiche Italiane).

Nella due giorni del Viaggio gli studenti, scelti con le loro scuole per aver realizzato i migliori progetti didattici sul tema della Shoah, saranno guidati dalle sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute ad Auschwitz. Avranno l’opportunità di visitare il campo di sterminio di Birkenau e il ghetto istituito dai nazisti nel 1941 nel quartiere Podgorze di Cracovia. Ma anche l’antico quartiere di Kazimierz e il Museo di Auschwitz. Nella Sinagoga di Tempel sarà siglata una Lettera d’Intenti tra il Miur, l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, il Consiglio Superiore della Magistratura e l’Associazione Nazionale Magistrati per promuovere attività di sensibilizzazione e formazione nelle scuole sulle tematiche della Shoah.

Partecipano anche Giuseppe Chiné, Capo di Gabinetto del Miur, Noemi Di Segni, Presidente dell’Ucei, David Ermini, Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Francesco Minisci, Presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, lo storico Marcello Pezzetti.

Inoltre l’Indire ha allestito la mostra “A lezione di razzismo. Scuola e libri durante la persecuzione antisemita” presso l’Istituto “Montalcini” di Salerno, un percorso espositivo dedicato che raccoglie parte del patrimonio documentario ed iconografico presente nell’archivio storico dell’Istituto.