01/04/2020 11:21

Scarica il fascicolo sulla Mobilità del personale scolastico per l'a.s. 2020/2021

Il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato in data 23.03.2020, le Ordinanze n. 182 e 183 relative alla mobilità del personale scolastico per l'a.s. 2020/2021. Il Numero speciale di Notizie della scuola offre un approfondimento sulla tematica.

Le due Ordinanze sono state redatte nel rispetto dei contenuti del Contratto Collettivo Nazionale Integrativo, sottoscritto in data 6 marzo 2019, per il triennio 2019/2022, relativo alla mobilità del personale della scuola, in servizio con contratto a tempo indeterminato.

I termini fissati per la presentazione delle domande di mobilità sono i seguenti:

- Personale docente - dal 28 Marzo al 21 aprile 2020:

- Personale educativo – dal 4 Maggio al 28 Maggio 2020;

- Insegnanti di religione cattolica – dal 13 Aprile al 15 Maggio 2020;

- Personale ATA – dall’1 Aprile al 27 Aprile 2020.

Le domande di mobilità, corredate dalla relativa documentazione e  redatte in conformità agli appositi modelli riportati negli  allegati ad ognuna delle due Ordinanze, dovranno essere presentate,  nel rispetto delle scadenze sopra illustrate per ciascuna categoria, osservando le seguenti modalità:

- Personale docente ed ATA - le domande di trasferimento e di passaggio vanno inviate, utilizzando il portale ISTANZE ON LINE del sito del Ministero dell’Istruzione, all’USR – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia di titolarità o di assunzione; a tale scopo nell’apposita sezione MOBILITA’ del sito  del Ministero saranno fornite sia le indicazioni operative che la modulistica necessaria;

- Personale educativo – le domande di trasferimento e di passaggio vanno redatte in conformità alle indicazioni e ai modelli contenuti nelle apposite sezioni del portale delle istanze ISTANZE ON LINE e del sito del Ministero nella sezione MOBILITA’;

- Insegnanti di religione cattolica – le domande di trasferimento e di passaggio vanno indirizzate all’USR di titolarità e consegnate al dirigente scolastico della scuola di servizio;

All’art. 1 – comma 2 dell’Ordinanza n. 182 si dispone che:

- Il personale docente,  che ottenga la titolarità su una scuola, a seguito di domanda volontaria di trasferimento o di passaggio per aver espresso una richiesta puntuale di scuola, non potrà chiedere mobilità volontaria per il triennio successivo;

- Il personale docente, che ottenga il trasferimento su una scuola nella I fase, per aver espresso quale preferenza il codice del distretto sub-comunale, non potrà chiedere mobilità volontaria per il triennio successivo; tale vincolo opera all’interno del comune di titolarità anche per i movimenti di II fase da posto comune a posto di sostegno e viceversa e per la mobilità professionale.

Il suddetto vincolo non è applicabile a coloro che godano di una delle precedenze previste dall’art. 13 del  CCNI del 6 marzo 2019, nel caso che la scuola di titolarità ottenuta non si trovi nel  comune o nel distretto sub-comunale nel quale si applichi la precedenza; inoltre non si applica a coloro che siano trasferiti d’ufficio o a domanda condizionata.

 

Notizie della scuola n. 14/15 del 16 marzo/15 aprile

Per quanti in regola con l'abbonamento alla rivista Notizie della Scuola, inserendo le proprie credenziali per effettuare il login, sarà possibile scaricare in formato pdf il fascicolo riguardante la Mobilità.

Vai al fascicolo