Tu sei qui: Home News 2019 febbraio CPIA: riparto finanziamenti
CPIA: riparto finanziamenti News    

CPIA: riparto finanziamenti

Pubblicato il decreto con le specifiche tecniche e il riparto delle somme destinate ai CPIA per la realizzazione delle attività finalizzate ad innalzare i livelli di istruzione della popolazione adulta e a potenziarne le competenze, nonché a contribuire a ridurre la dispersione scolastica.

Il Decreto Direttoriale 7 febbraio 2019 n. 98 definisce in particolare:

- € 500.000 per il potenziamento dei Centri regionali di ricerca, sperimentazione e sviluppo per l'istruzione degli adulti (CRRS&S). Nello specifico: € 250.000 per la definizione degli standard delle reti territoriali per l'apprendimento permanente (RETAP); € 250.000 per la definizione degli assetti organizzativi e didattici di "percorsi di istruzione integrati", finalizzati a far conseguire, anche in apprendistato, una qualifica e/o un diploma professionale nella prospettiva di un proseguimento nella formazione di livello terziario.

I CPIA-CRRS&S devono essere coordinati da un comitato tecnico-scientifico individuato nell'ambito della rete dei CPIA, strutturati secondo un piano di attività di RS&S articolato in fasi, attività, tempi, modalità e strumenti, in cui vengono indicati, tra l'altro, le modalità di validazione e di diffusione a livello regionale; dotati di congrue risorse logistiche, strumentali e professionali, ivi comprese quelle dell'organico dell'autonomia; monitorati dall'USR competente, tenendo conto delle indicazioni condivise con il citato Gruppo Nazionale PAIDEIA.

- € 250.000 per la promozione dell'educazione finanziaria per gli adulti attraverso la prosecuzione delle attività relative al Progetto EDUFIN-CPIA in attuazione della "Strategia nazionale per l'educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale".

Le suddette risorse sono utilizzate per la progettazione, l'erogazione e il monitoraggio di non più di due percorsi di alfabetizzazione finanziaria per ciascun CPIA rivolti esclusivamente agli adulti iscritti al secondo periodo didattico del primo livello, ivi compresi gli adulti detenuti presso gli istituti penitenziari e i minori e giovani adulti in carico ai servizi minorili della giustizia, realizzato secondo quanto previsto nelle apposite Linee guida elaborate dal citato Gruppo Nazionale PAIDEIA e trasmesse agli UUSSRR.

Laddove disponibili, le risorse residue possono essere, altresì, utilizzate per realizzare:

a) percorsi di alfabetizzazione finanziaria, nell'ambito delle attività di ampliamento dell'offerta formativa destinati agli adulti iscritti ad altre tipologie di percorsi di istruzione;

b) percorsi di alfabetizzazione finanziaria destinati ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado;

c) attività di comunicazione e diffusione del progetto, anche in rete, in relazione alle iniziative nazionali di promozione dell'educazione finanziaria.

- € 250.000 per la realizzazione di attività finalizzate all'implementazione del riassetto educativo e didattico dell'istruzione degli adulti. Nello specifico: € 125.000 per la progettazione e realizzazione di "percorsi di garanzia delle competenze" per l'acquisizione delle competenze di base linguistiche e digitali, delle competenze chiave per l'apprendimento permanente, delle competenze chiave di cittadinanza, nonché delle competenze previste dall'Agenda 2030; € 125.000 per la piena applicazione degli strumenti di flessibilità e la progettazione e realizzazione di unità di apprendimento da fruire a distanza e/o all'attivazione di un'aula AGORÀ.

    19/02/2019 12:02