10/12/2015 10:15

Nuovo sistema di pagamento “pagoPA”

Per adempiere agli obblighi previsti dal Codice dell’Amministrazione Digitale, entro il 31 dicembre tutte le pubbliche amministrazioni devono aderire al nuovo sistema di pagamento telematico “pagoPA”. A tal fine il Miur ha provveduto ad effettuare un’adesione indiretta delle scuole, che non devono quindi aderire singolarmente.

L’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), al fine di dare attuazione all’obbligo sancito dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), mette a disposizione il sistema dei pagamenti  “pagoPA” che, operando attraverso l’infrastruttura tecnologica pubblica del Nodo dei Pagamenti-SPC,  consente di mettere in connessione pubbliche amministrazioni e prestatori di servizi di pagamento (PSP), secondo modalità che garantiscono uniformità di colloquio ed elevati standard di sicurezza in tutto il processo di pagamento.

L’adesione al sistema pagoPA è obbligatoria e deve attuarsi entro il 31 dicembre 2015. Con nota 1 dicembre 2015 prot. n. 4653 il Miur informa di aver provveduto ad effettuare un’adesione indiretta delle scuole e realizzato una specifica piattaforma applicativa denominata “PagoinRete”, che colloquia con pagoPA e consente alle scuole di assolvere a quanto previsto dalla normativa, senza che queste abbiano necessità di interfacciarsi autonomamente con il nodo dei pagamenti.

La piattaforma “PagoinRete” permette alla segreteria scolastica di configurare i propri avvisi telematici di pagamento, legati a varie tipologie di contributi richiesti alle famiglie degli alunni frequentanti. Gli avvisi di pagamento sono messi a disposizione dei genitori, che possono selezionarli e pagarli on line. Tutto il sistema è completato da varie tipologie di notifica e consente di semplificare il lavoro della segreteria scolastica, e alle famiglie di scegliere liberamente il prestatore di servizi di pagamento, utilizzando sia il canale sia lo strumento di pagamento preferito.

La piattaforma “PagoinRete” è già in fase di sperimentazione e sarà resa disponibile progressivamente a tutte le istituzioni scolastiche nel corso del 2016, unitamente alle relative istruzioni. Pertanto le istituzioni scolastiche non devono aderire singolarmente al nodo dei pagamenti della PA, e non devono inviare alcuna comunicazione ad AgID, in quanto l’obbligo previsto dalla normativa verrà assolto attraverso l’utilizzo del sistema “PagoinRete” ed ogni formalità di natura amministrativa sarà curata direttamente dal Miur.