03/08/2010 10:25

Riordino Istituti professionali: Linee guida per il passaggio al nuovo ordinamento

Con direttiva n. 65 del 28 luglio 2010, inviata alla Corte dei conti per la registrazione, il Miur ha definito le Linee guida per il passaggio al nuovo ordinamento relativamente agli istituti professionali, come previsto all’articolo 8, comma 6 del d.P.R. 15 marzo 2010, n. 87.

Con direttiva n. 65 del 28 luglio 2010, inviata alla Corte dei conti per la registrazione, il Miur ha definito le Linee guida per il passaggio al nuovo ordinamento relativamente agli istituti professionali, come previsto all’articolo 8, comma 6 del d.P.R. 15 marzo 2010, n. 87.

Le linee guida sono state predisposte a cura del Gruppo tecnico di lavoro istituito con decreto dipartimentale n. 12/09, nel costante dialogo con le istituzioni scolastiche interessate, con le associazioni disciplinari e professionali e le parti sociali.

Esse individuano gli orientamenti per sostenere gli istituti professionali, nell’esercizio della loro autonomia organizzativa, didattica, di ricerca e sviluppo, nell’applicazione delle innovazioni ordinamentali introdotte dal regolamento di cui al d.P.R. n. 87/2010, con l'obiettivo di sostenere il passaggio al nuovo ordinamento degli istituti professionali a partire dalle prime classi funzionanti nell'anno scolastico 2010/2011, con particolare riferimento alle indicazioni nazionali per l'adempimento dell'obbligo di istruzione di cui al regolamento emanato con decreto del Ministro della Pubblica istruzione n. 139/2007 e ai risultati di apprendimento di cui agli allegati B) e C) al regolamento n. 87/2010 sopra richiamato.

Il Dipartimento per l'istruzione effettua il periodico monitoraggio sull'attuazione delle linee guida, avvalendosi della collaborazione dell'Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica (A.N.S.A.S) e dell'Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema educativo di istruzione e formazione (I.N.VAL.SI).