27/10/2020 11:02

Attività didattiche e Didattica digitale integrata: Indicazioni operative

Il Ministero dell'Istruzione fornisce indicazioni operative per lo svolgimento delle attività didattiche nelle scuole del territorio nazionale in materia di Didattica digitale integrata e di attuazione del decreto del Ministro della pubblica amministrazione 19 ottobre 2020.

Con la Nota n. 1934 del 26 ottobre 2020, il Ministero dell'Istruzione ricorda che fino al perdurare dello stato di emergenza, dovuto al diffondersi del virus COVID-19, l'attività didattica sarà effettuata a distanza attraverso la modalità di didattica digitale integrata, in forma complementare o in forma esclusiva qualora dovesse disporsi la sospensione dell'attività didattica in presenza, al fine di garantire la continuità del diritto all'istruzione. 

Precisa inoltre che attraverso il decreto 19 ottobre 2020, il Ministro per la pubblica Amministrazione ha inteso fornire un quadro ricognitivo organico concernente la disciplina sul lavoro agile nell'emergenza, al fine di individuare modalità organizzative e criteri omogenei per tutte le amministrazioni.  È stato stabilito infatti che nei casi di quarantena con sorveglianza attiva o di isolamento domiciliare fiduciario, il lavoratore, che non si trovi comunque nella condizione di malattia certificata, svolge la propria attività in modalità agile.

Per quanto attiene il personale amministrativo, tecnico e ausiliario, tanto il Direttore dei servizi generali e amministrativi quanto il personale Assistente amministrativo possono erogare, per il periodo di quarantena, la prestazione lavorativa in modalità agile. Gli assistenti tecnici posti in quarantena svolgono, ove possibile e con riferimento all'area di appartenenza, supporto da remoto alle attività didattiche.

Per il personale docente la situazione è diversa: se ad essere in quarantena o isolamento domiciliare è l'intera classe, la didattica avverrà a distanza per tutti. Quando è solo il docente ad essere in quarantena, viene disposto che un collega sia in presenza contemporaneamente in classe, per non lasciare soli gli alunni. Disposizioni speciali poi, sono date per i docenti di sostegno e per quando è necessaria la nomina del supplente.

Per quanto attiene il personale educativo si ritiene che esso, qualora posto in quarantena, possa continuare ad erogare in modalità agile le attività educative pomeridiane, programmate all'interno del Progetto educativo annuale, solo nel caso in cui sia possibile affidare il gruppo di semiconvittori, in presenza, ad altro personale educativo a disposizione dell'istituzione convittuale.