31/07/2018 10:45

Prova scritta concorso dirigenti scolastici

Per gli 8.736 candidati che hanno superato la preselezione del concorso a dirigente scolastico il prossimo step è la prova scritta. Data e ora di svolgimento saranno comunicate con apposito avviso in Gazzetta Ufficiale. Vediamo in cosa consiste la prova e come affrontarla al meglio.

La prova scritta è svolta al computer in 150 minuti, e consiste in:

Il punteggio complessivo della prova è dato dalla somma dei punteggi ottenuti. Sono ammessi all’orale i candidati che ottengono un punteggio pari o superiore a 70 punti.

 

Per studiare

Il Manuale per la prova scritta è realizzato per le esigenze specifiche degli aspiranti dirigenti scolastici:

  • prima parte: informazioni necessarie per scrivere bene, esempi pratici, suggerimenti per uno scritto semplice, chiaro e preciso.
  • seconda parte: come potrebbero essere formulati i quesiti, quali saranno gli aspetti fondamentali su cui fondare le risposte e quali azioni professionali possono essere richieste.
  • terza parte: più di 100 esempi di risposte a quesiti suddivisi nelle nove aree tematiche previste dal Regolamento.
  • pagine “per appunti”: permettono di personalizzare lo studio in modo operativo, contrassegnare le informazioni significative, ricostruirle a modo proprio, inserire ulteriori concetti, ricordare i punti da approfondire.

 

La piattaforma DirCARD presenta contenuti professionali relativi alle materie che saranno oggetto della prova scritta, integrati e arricchiti con nuovi materiali.

Inoltre un’apposita sezione Indicazioni per la prova scritta, che contiene:

  • indicazioni teoriche e riflessioni sulla lingua per scrivere in maniera chiara e farsi apprezzare;
  • esempi di scritture e rubriche valutative;
  • quesiti a risposta aperta per orientare l’organizzazione delle conoscenze;
  • quesiti con esempi di risposte in forma di saggio breve.

 

 

Per svolgere la prova

Raccolta Leggi Scuola e Pubblico Impiego, a cura di Sergio Auriemma, è un volume pensato appositamente per i concorsi nel comparto istruzione:

  • contiene tutte norme di rango primario, prive di annotazioni, lecitamente consultabili durante la prova scritta;
  • gli atti normativi sono opportunamente selezionati e organizzati per la consultazione;
  • sono raggruppati per aree tematiche e in sequenza cronologica;
  • per trovare con facilità le norme di interesse sono disponibili tre indici: sistematico, cronologico e analitico.