24/07/2017 12:55

Aggiornamento graduatorie di istituto: modello B

Con una nota inviata agli Uffici Scolastici Regionali, il Miur dà indicazioni per far fronte a taluni casi particolari che si sono presentati relativamente alle domande di aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto, e in particolare alla presentazione del modello B di scelta delle sedi.

Con nota 20 luglio 2017 prot. n. 31285 il Miur ricorda che gli aspiranti presenti nella prima fascia delle graduatorie di istituto per effetto dell’inserimento in GAE sono vincolati a mantenere le sedi del precedente triennio anche nel caso in cui queste sedi fossero presenti solo sulle posizioni di seconda/terza fascia.

Si sono verificati casi di taluni aspiranti inseriti in GAE tardivamente per effetto di pronunce giurisdizionali e anche nelle graduatorie di istituto di II e/o III fascia del triennio 2014/17, ma non nella prima fascia, che per il triennio 2017/20 hanno cambiato la scuola di riferimento rispetto al triennio precedente. Risulta che molte istituzioni scolastiche non hanno dato seguito alle istruzioni di cui sopra. Pertanto, al fine di ripristinare l’esatta posizione dell’aspirante nel precedente triennio, è stato inserito un blocco nelle funzioni POLIS di inserimento del modello B, invitando l’aspirante a recarsi presso la scuola di riferimento per regolarizzare la propria posizione. A tal fine sarà effettuata, a cura del sistema informativo, la cancellazione della domanda che l’aspirante ha presentato per il triennio 2017/20, affinché la scuola competente del precedente triennio possa procedere ad acquisire la domanda dalla scuola a cui era stata erroneamente presentata.

Inoltre talune scuole hanno acquisito le domande sui codici delle vecchie classi di concorso e non sulle nuove previste dal DPR 19/2016. Al riguardo sarà predisposto un file per segnalare questa situazione di errore. Eventuali modelli B presentati per classi di concorso incoerenti con il titolo di accesso dovranno essere aggiornati a valle delle modifiche fatte dalla scuola.