Si informa che l’ufficio Tecnodid resterà chiuso nel periodo estivo dal 7.8.2020 al 18.8.2020. Per ogni esigenza, restano attivi i nostri servizi mail: info@tecnodid.it, ordini@tecnodid.it e redazione@tecnodid.it.
Con l’occasione, lo Staff di Tecnodid porge l’augurio di buone vacanze.

14/07/2020 11:54

Concorso straordinario: 32000 posti a disposizione per i docenti precari

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la rettifica con modifiche ed integrazioni al decreto del 23 aprile 2020, n. 510.

Il decreto n. 783, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2020, n. 53, riporta modifiche al decreto n. 510 del 23 aprile 2020 concernente la procedura straordinaria per l’immissione in ruolo di docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

I posti messi a disposizione delle scuole secondarie di primo e secondo grado sono 32mila.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate, unicamente online, sino alle 23:59 del 10 agosto 2020 e partecipanti dovranno accedere alla sezione del sito del ministero dell’Istruzione Istanze Online.

Non è ancora stata fissata la data delle prove d’esame mentre si confermano le modalità di svolgimento delle stesse e l’attribuzione dei punteggi per le singole prove.

Per tutte le informazioni necessarie riguardo la procedura concorsuale straordinaria 2020, si fornisce la seguente scheda riassuntiva. 

CONCORSO STRAORDINARIO DOCENTI 2020: SCHEDA RIASSUNTIVA
TERMINI e MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DOMANDA Unicamente online attraverso POLIS dalle ore 9.00 dell’11 luglio 2020 alle ore 23.59 del 10 agosto 2020
I POSTI DISPONIBILI 32.000 posti per gli anni scolastici 2020/21, 2021/22, 2022/23 ripartiti per singole regioni e classi di concorso
DOVE PRESENTARE LA DOMANDA In una sola Regione con una sola istanza per i posti comuni (si può scegliere tra una classe di concorso del primo grado e una classe di concorso del secondo grado) e, eventualmente, per i posti di sostegno (sia per il primo grado che per il secondo grado)
COSA DICHIARARE NELLA DOMANDA La REGIONE prescelta; la/le PROCEDURA/E alle quali si intende partecipare; il titolo di accesso alla classe di concorso ovvero di specializzazione per il sostegno posseduto con l’esatta indicazione dell’istituzione che lo ha rilasciato, dell’anno scolastico ovvero accademico in cui è stato conseguito, del voto riportato; i titoli di servizio quali requisito di accesso alla procedura; i titoli valutabili di cui all’Allegato D del bando e l’eventuale diritto alle riserve previste dalla vigente normativa; il versamento del contributo previsto per la partecipazione; l’eventuale diritto alla riserva di posti in applicazione della n. 68/99.
In questo caso, qualora l’aspirante non possa produrre il certificato di disoccupazione rilasciato dai centri per l’impiego poiché occupato alla data di scadenza del bando, indicherà la data e la procedura in cui ha presentato in precedenza la certificazione richiesta
IL CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE Euro 50,00 per ciascuna delle procedure cui si concorre.
COME PAGARE IL CONTRIBUTO Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente:
1. tramite bonifico bancario sul conto intestato a: Sezione di tesoreria 348 Roma succursale IBAN - IT 71N 01000 03245 348 0 13 3550 05. Causale: “diritti di segreteria per partecipazione alla procedura straordinaria indetta ai fini dell’immissione in ruolo ai sensi articolo 1 del D.L. n. 126/2019 -regione–classe di concorso/ tipologia di posto - nome e cognome - codice fiscale del candidato”;
2. attraverso il sistema “Pago In Rete”, il cui link sarà reso disponibile all’interno della “Piattaforma concorsi e procedure selettive”, e a cui il candidato potrà accedere all’indirizzo https://pagoinrete.pubblica.istruzione.it/Pars2Client-user/
CALENDARIO DELLE PROVE L’avviso relativo al calendario sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4° serie speciale “concorsi ed esami”. L’elenco delle sedi di esame, la loro ubicazione, l’indicazione della destinazione dei candidati è comunicato dagli USR responsabili della procedura almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato all’Albo e sul sito internet.
TITOLO DI STUDIO DI ACCESSO POSTO COMUNE N.1 Il titolo previsto per l’accesso alla specifica classe di concorso dal DPR 14 febbraio 2016, n. 19 come modificato dal decreto del MIUR 9 maggio 2017, n. 259 - Per gli ITP, il titolo di accesso previsto dal previgente ordinamento (diploma di secondaria di secondo grado)
N.2 titolo di abilitazione o di idoneità concorsuale nella specifica classe di concorso
TITOLO DI STUDIO DI ACCESSO SOSTEGNO   Il titolo di accesso alla procedura come sopra indicato e l’ulteriore specializzazione per il relativo grado
REQUISITO DI SERVIZIO N.1 Tre annualità di servizio prestato nella scuola secondaria statale nel periodo compreso tra l’a.s. 2008/2009 e l’a.s. 2019/2020. Tali servizi devono essere stati prestati sul sostegno oppure in una classe di concorso
N.2 Tre annualità di servizio prestato nei progetti regionali previsti dal decreto-legge 25 settembre 2009, n. 134, convertito dalla legge 24 novembre 2009, n. 167 nonché quelli previsti dal decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito dalla legge 8 novembre 2013, n. 128
NOTA servizio specifico Delle tre annualità, almeno una deve essere prestata sulla specifica classe di concorso per cui si partecipa. Ciascuna annualità deve essere costituita da un servizio di almeno 180 giorni anche non consecutivi o prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino agli scrutini.Se si partecipa per il sostegno, almeno una delle tre annualità deve essere stata prestata sul sostegno. Con tre annualità solo sul sostegno, in mancanza del titolo di specializzazione, non è ammessa la partecipazione al concorso.
NOTA terza annualità Chi raggiunge le tre annualità di servizio solo grazie al servizio svolto nell'a.s. 2019/2020 partecipa con riserva alla procedura straordinaria. La riserva è sciolta negativamente qualora il servizio relativo all'a.s. 2019/2020 non soddisfi le condizioni di cui sopra entro il 30 giugno 2020. IN PRATICA LA RISERVA E' GIA' SCIOLTA
AMMISSIONE CON RISERVA N.1 Sono ammessi con riserva alla procedura per il sostegno, gli aspiranti iscritti ai percorsi di specializzazione all’insegnamento di sostegno avviati entro il 29/12/19. La riserva è sciolta positivamente nel caso in cui il relativo titolo di specializzazione sia conseguito entro il 15/07/20
N.2 Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli sopracitati, abbiano comunque presentato la domanda di riconoscimento alla Direzione Generale competente entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione al concorso
PROVA SCRITTA POSTO COMUNE (durata 150 minuti) Costituita da 6 quesiti a risposta aperta, è finalizzata alla valutazione delle conoscenze e delle competenze disciplinari e didattico-metodologiche, nonché della capacità di comprensione del testo in lingua inglese ed è così articolata: a) 5 quesiti volti all’accertamento delle conoscenze e competenze disciplinari e didattico metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento;
b) 1 quesito composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del QCER.
PROVA SCRITTA POSTO SOSTEGNO (durata 150 minuti) Costituita da 6 quesiti a risposta aperta, è finalizzata alla valutazione delle conoscenze e delle competenze disciplinari e didattico-metodologiche, nonché della capacità di comprensione del testo in lingua inglese ed è così articolata: a) 5 quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità, nonché finalizzata a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità
b) 1 quesito composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del QCER.
PROVA SCRITTA POSTO COMUNE INGLESE (durata 150 minuti) La prova scritta è svolta interamente in inglese ed è composta da 6 quesiti a risposta aperta rivolti alla valutazione delle relative conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche.
PROVA SCRITTA POSTO COMUNE LINGUE STRANIERE (durata 150 minuti) Per le classi di concorso relative alle restanti lingue straniere, i 5 quesiti sono svolti nelle rispettive lingue, ferma restando la valutazione della capacità di comprensione del testo in lingua inglese al livello B2 del QCER.
DISPOSIZIONI A FAVORE DI ALCUNE CATEGORIE DI CANDIDATI I candidati affetti da patologie di cui alla legge 104/92, a richiesta, sono assistiti, nel corso della prova scritta, dal personale individuato dall’USR. In questo caso il candidato dovrà documentare la propria disabilità con una dichiarazione resa dalla Commissione Medico-legale della ASL di riferimento o da una struttura pubblica equivalente e trasmessa a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata all’USR competente almeno dieci giorni prima della prova.
CRITERI DI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA (le griglie di valutazione saranno predisposte dal Comitato tecnico scientifico e saranno pubblicate almeno sette giorni prima della relativa prova) A ciascuno dei 5 quesiti a risposta aperta è assegnato un punteggio massimo pari a 15 punti. Al quesito in lingua inglese sono assegnati 5 punti.
N.B.: per le classi di concorso di lingua inglese, cinque tra i quesiti relativi alla prova scritta sono valutati 15 punti ciascuno mentre un quesito è valutato 5 punti.
SUPERAMENTO PROVA SCRITTA Superano la prova scritta i candidati che conseguono un punteggio complessivo non inferiore a 56/80.
TITOLI VALUTABILI I titoli valutabili sono quelli previsti dall’Allegato D se conseguiti o riconosciuti entro la data di presentazione della domanda di ammissione. Sono altresì valutati i titoli che hanno consentito l’ammissione con riserva.
GRADUATORIA La commissione procede alla compilazione della graduatoria regionale ai fini dell’immissione in ruolo. Per le classi di concorso per le quali è disposta l’aggregazione territoriale (come previsto dall’allegato B) sono approvate comunque graduatorie distinte per ciascuna Regione.