26/07/2016 09:50

Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie a.s. 2016/17

Reso noto da parte del Miur il calendario per presentare le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria per il prossimo anno scolastico. Tra le novità di quest’anno, la possibilità di scambio tra due docenti abilitati e titolari del medesimo insegnamento, che abbiano fatto domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale e non siano stati soddisfatti.

In attesa del completamento del relativo iter di verifica, con nota 22 luglio 2016 prot. n. 19976 il Miur ha trasmesso l’ipotesi di C.C.N.I. sottoscritta il 15 giugno 2016, e ha comunicato la seguente tempistica entro cui personale interessato dovrà presentare le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria:

  • dal 28 luglio al 12 agosto: personale docente della scuola dell'infanzia e della primaria;
  • dal 18 al 28 agosto: personale docente della scuola di I e II grado;
  • dal 25 luglio al 5 agosto: personale educativo e docenti di religione cattolica;
  • entro 20 agosto: personale A.T.A.

Le operazioni di utilizzo e assegnazione provvisoria saranno avviate per ciascun ordine di scuola dopo l'assegnazione alle sedi di servizio dei docenti titolari di ambito territoriale a seguito di mobilità e dopo l'assegnazione agli ambiti dei docenti neo-immessi in ruolo. Le operazioni relative all'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicale avranno luogo a partire dal 16 agosto.

Le istanze dovranno essere presentate esclusivamente tramite la modalità istanze on-line; qualora le funzioni per la presentazione on line non fossero accessibili, è consentito produrre la domanda prodotta in forma cartacea.

Le domande relative al personale educativo, ai docenti di religione cattolica, ai docenti che intendano richiedere l'utilizzo nelle discipline specifiche dei licei musicali e al personale A.T.A. saranno presentate in modalità cartacea utilizzando i moduli che saranno messi a disposizione nella sezione modulistica dello spazio Mobilità 2016/17 del sito MIUR.

Le domande di utilizzazione devono essere indirizzate all'ufficio territorialmente competente della provincia di titolarità per il tramite del dirigente scolastico dell'istituto di servizio.

Le domande di assegnazione provvisoria e di utilizzazione in altra provincia devono essere presentate direttamente all'ufficio territorialmente competente della provincia richiesta.

Le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria degli insegnanti di religione cattolica devono essere presentate alle Direzioni regionali competenti (ossia alle Direzioni Regionali nel cui territorio è ubicata la Diocesi richiesta).

Queste le principali innovazioni:

  • sono state introdotte alcune modifiche nel sistema della precedenza, riportando innanzitutto la distinzione tra i titolari dei benefici della legge 104/92 per l'assistenza ai figli rispetto ai titolari dei medesimi benefici per l'assistenza al coniuge o per il genitore, elevando a sei anni l'età dei figli per i quali si ha diritto alla precedenza e introducendo un'ulteriore precedenza per i genitori di figli entro il dodicesimo anno di età limitatamente alle sole assegnazioni provvisorie interprovinciali.
  • è prevista la possibilità di attuare lo scambio di cattedre o posti tra coniugi anche fra province diverse, e la possibilità di scambio tra due docenti abilitati e titolari del medesimo insegnamento che abbiano fatto domanda di assegnazione provvisoria interprovinciale e non siano stati soddisfatti. La richiesta dev’essere presentata, congiuntamente dai docenti, al Dirigente preposto all'ufficio scolastico territorialmente competente per la provincia di titolarità del docente che rende disponibile la propria sede di servizio al docente che la richiede.

Sul portale dedicato del Miur è disponibile tutta la modulistica di riferimento.