11/06/2021 12:15

Incarichi dirigenti scolastici 2021/2022: indicazioni e termini

Il Ministero dell'Istruzione fornisce indicazioni relative ai criteri ed alle modalità di conferimento e mutamento di incarico dei dirigenti scolastici per l’anno scolastico 2021/2022.

Con la nota ministeriale n. 17877 del 9 giugno 2021 sono fornite indicazioni in merito alle modalità di conferimento e mutamento degli incarichi dirigenziali scolastici per l'anno 2021-2022.

L’assegnazione degli incarichi dirigenziali è effettuata nell’ordine previsto dall’articolo 11 comma 5 del C.C.N.L. – Area V – sottoscritto in data 11 luglio 2006:

a) Conferma degli incarichi ricoperti alla scadenza del contratto. Per i dirigenti scolastici i contratti scadono il 31 agosto 2021.

b) Assegnazione di altro incarico per ristrutturazione, riorganizzazione e sottodimensionamento dell'ufficio dirigenziale, in cui si provvede ad una nuova stipulazione dell'atto di incarico. I dirigenti scolastici, in servizio presso istituzioni scolastiche che nell’ anno scolastico 2021/2022 risultino sottodimensionate, parteciperanno alle operazioni di mutamento di incarico, sia nel caso di naturale scadenza del contratto al 31 agosto, sia nel caso in cui il contratto non sia in scadenza.

c) Conferimento di nuovo incarico alla scadenza del contratto e assegnazione degli incarichi ai dirigenti scolastici che rientrano dal collocamento fuori ruolo, comando o utilizzazione, compresi gli incarichi sindacali e quelli all’estero.

d) Mutamento d’incarico in pendenza di contratto

e) Mutamento d’incarico in casi

f) Mobilità.

Per ciò che riguarda l'ultimo punto, Il CCNL  sottoscritto l'8 luglio 2019, ha modificato le disposizioni riguardanti la mobilità interregionale. È infatti possibile procedere alla mobilità interregionale, su richiesta del dirigente scolastico alla scadenza del suo incarico, fino al limite del 30% dei posti annualmente vacanti nei ruoli della regione di destinazione, con il solo assenso del dirigente dell’Ufficio scolastico regionale di provenienza, mentre non è più previsto il consenso del dirigente dell’Ufficio scolastico della regione richiesta. 

La domanda per la richiesta di mobilità deve essere presentata entro il 21 giugno 2021 all’Ufficio Scolastico Regionale di appartenenza che entro il 5 luglio 2021 provvederà a inviare tutte le domande, per le quali è rilasciato l’assenso, agli Uffici Scolastici Regionali di destinazione.