Tu sei qui: Home News 2016 novembre Vademecum sulla privacy a scuola
Vademecum sulla privacy a scuola News    

Vademecum sulla privacy a scuola

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato "La scuola a prova di privacy", una guida per la protezione dei dati personali in ambito scolastico. L'obiettivo è quello di aiutare studenti, famiglie, professori e la stessa amministrazione scolastica a muoversi agevolmente nel mondo della protezione dei dati, per insegnare la privacy e rispettarla a scuola.

Istruzione non è solo educare le nuove generazioni alla conoscenza di nozioni e alla trasmissione del sapere, ma anche e soprattutto insegnare il rispetto dei valori fondanti di una società, riaffermare quotidianamente, anche in ambito scolastico, quei principi  di civiltà, come la riservatezza e la dignità della persona, che devono  sempre essere al centro della formazione di ogni cittadino.

In  quest’ottica il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato "La scuola a prova di privacy". La guida tiene conto delle innovazioni previste, ma ancora  in fase di attuazione, dell’ultima riforma della scuola, e raccoglie i casi affrontati dal Garante con maggiore frequenza, al fine di offrire elementi di riflessione e indicazioni  per i tanti quesiti che vengono posti dalle famiglie e dalle istituzioni scolastiche.

Particolare attenzione è dedicata alla "scuola 2.0" e al corretto uso delle nuove tecnologie, al fine di prevenire atti di cyberbullismo o altri episodi che possano segnare negativamente la vita dei più giovani.

La guida è articolata in cinque capitoli, che riportano regole ed esempi:

  • Regole generali: Studenti e famiglie informate; Trattamento dei dati nelle istituzioni scolastiche pubbliche; Trattamento dei dati nelle istituzioni scolastiche private; Dati sensibili e giudiziari: alcuni esempi concreti; Diritto di accesso ai dati personali; Violazione della privacy.
  • Vita dello studente: Iscrizione a scuole e asili;  Temi in classe; Voti ed esami; Comunicazioni scolastiche; Disabilità e disturbi specifici dell’apprendimento;  Gestione del servizio mensa; Dalla scuola al lavoro;  Curriculum e identità digitale dello studente.
  • Mondo connesso e nuove tecnologie: Cyberbullismo e altri fenomeni di rischio; Smartphone e tablet; Immagini di recite e gite scolastiche; Registrazione della lezione e strumenti compensativi.
  • Pubblicazione on line: Pubblicità e trasparenza; Portale unico dei dati della scuola;  Graduatorie del personale e supplenze;  Pagamento del servizio mensa; Servizi di scuolabus.
  • Videosorveglianza e altri casi: Videosorveglianza contro furti e vandalismi; Questionari per attività di ricerca;   Marketing e promozioni commerciali.

Sono inoltre presenti una sezione di parole chiave, per comprendere meglio la specifica terminologia utilizzata nella normativa sulla privacy, e un’Appendice per avere un sintetico quadro giuridico di riferimento.

L'opuscolo non sostituisce la normativa o i singoli provvedimenti, ma offre un’agile mappa che verrà inviato in formato digitale a tutte le scuole pubbliche e private.

    08/11/2016 12:33