Tecnodid - Provvisoria chiusura degli uffici

Tecnodid srl comunica la provvisoria sospensione delle attività d’ufficio, nel rispetto delle ultime direttive governative in tema di Coronavirus. Potrai continuare a seguire i nostri aggiornamenti online sulle novità normative del comparto scuola.
Restano attivi i nostri indirizzi email: info@tecnodid.it e ordini@tecnodid.it.

02/11/2016 12:37

I processi e il funzionamento delle scuole: rapporto INVALSI

Presentato lo scorso 25 ottobre dall’INVALSI il Rapporto “I processi e il funzionamento delle scuole”, che riporta i dati del Questionario Scuola e dalle sperimentazioni VALES e VM. Un documento ad ampio raggio che fornisce un quadro generale delle attività delle scuole e osservazioni sull’efficacia indicatori per l’autovalutazione e la valutazione esterna.

Finalità del Questionario scuola INVALSI è analizzare il funzionamento delle singole scuole restituendo indicatori per l’autovalutazione e la valutazione esterna, nonché fornire un quadro generale delle attività delle scuole per un’analisi di sistema che sia di supporto alla definizione di politiche scolastiche.

Alla rilevazione on line è avvenuta nell'aprile 2015 hanno partecipato 5.720 scuole statali del I ciclo (il 99%) e 2.802 del II ciclo (il 98%). Dopo una ricognizione generale del contesto delle istituzioni scolastiche, il Rapporto “I processi e il funzionamento delle scuole” passa in rassegna gli spazi a disposizione, quali palestre, laboratori, biblioteche.

Quindi alcuni dati inerenti il rapporto scuola-famiglia e scuola-territorio, con particolare attenzione alle reti di scuole, e agli accordi con altri soggetti esterni, forieri anche di opportunità di alternanza scuola-lavoro per gli studenti delle secondarie di II grado.

Altri aspetti analizzati nel documento sono gli interventi nel campo dell’inclusione e bisogni educativi speciali, i problemi di comportamento degli studenti, la valutazione degli studenti, la collaborazione tra insegnanti, le politiche di incentivazione del personale, le assenze degli insegnanti, la formazione del personale.

Sulla base dei dati raccolti emerge l’opportunità di intraprendere interventi differenziati in base alle esigenze del territorio e alle tipologie di scuola e promozione di azioni di discriminazione positiva, e in particolare la necessità di intervenire a diversi livelli per la definizione di politiche nazionali, regionali e locali a supporto delle scuole.

Infine alcune osservazioni in merito alla validazione degli indicatori del Questionario scuola: sono in corso indagini per rilevare la percezione di utilità degli indicatori nel cogliere la complessità del sistema scolastico.

Tra le prospettive di ricerca, quella di analizzare il tipo di relazione esistente tra i diversi indicatori, per verificare quanto, ad esempio, gli aspetti relativi all’organizzazione della scuola e/o quelli relativi alle pratiche didattiche abbiano un impatto ed influenzino gli esiti degli studenti.