IperTesto Unico IperTesto Unico

Decreto MIUR 27.10.2017, prot. n. 851

Criteri e parametri per l'assegnazione diretta alle istituzioni scolastiche, nonché per la determinazione delle misure nazionali relative alla missione Istruzione Scolastica, a valere sul Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche.

Capo II - Inclusione e successo formativo

Art. 4 - Consulte provinciali studentesche

1. Per la realizzazione di iniziative volte al potenziamento della partecipazione studentesca nell'ambito delle Consulte Provinciali Studentesche previste dal D.P.R. 567 del 1996 e successive modificazioni, è assegnato l'importo complessivo di euro 850.000,00 suddiviso come segue:

a) 550.000,00 euro a favore delle Consulte Provinciali Studentesche per la realizzazione delle attività istituzionali programmate annualmente dalle medesime;

b) 300.000,00 euro per la realizzazione di un piano annuale di attività inerenti il funzionamento del Consiglio Nazionale dei Presidenti di Consulta.

2. Per l'azione di cui al comma 1 lettera a) con decreto del Direttore Generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione si provvede a:

a) determinare il riparto del finanziamento in base al numero delle studentesse e degli studenti iscritti nelle scuole secondarie di secondo grado di ciascuna provincia;

b) assegnare i fondi alle istituzioni scolastiche sedi delle Consulte provinciali degli studenti.

3. Per l'azione di cui al comma 1 lettera b) la Direzione generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione provvede a:

a) curare le procedure selettive per l'individuazione di una scuola polo nazionale, nel rispetto del principio di trasparenza e previo avviso pubblico;

b) definire le finalità attese, requisiti e le specifiche richieste dal progetto nazionale;

c) nominare una apposita commissione composta da personale in servizio al Ministero, dotato di specifiche professionalità nelle materie oggetto dell'avviso. La commissione valuta le candidature attribuendo un punteggio in base ai criteri specificat

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.