Tu sei qui: Home Legislazione e dottrina Indice cronologico 2017 ottobre Decreto MIUR 27.10.2017, prot. n. 851 Art. 14 - Piano nazionale per lo sviluppo delle competenze di cittadinanza
Decreto MIUR 27.10.2017, prot. n. 851 Legislazione e dottrina    

Decreto MIUR 27.10.2017, prot. n. 851

Criteri e parametri per l'assegnazione diretta alle istituzioni scolastiche, nonché per la determinazione delle misure nazionali relative alla missione Istruzione Scolastica, a valere sul Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche.

Art. 14 - Piano nazionale per lo sviluppo delle competenze di cittadinanza

1. Per la realizzazione di attività volte ad accrescere le competenze di cittadinanza e per promuovere la diffusione di modalità didattiche innovative, è destinata la somma di euro 500.000,00.

2. Le risorse sono finalizzate alla realizzazione e diffusione di proposte didattiche innovative che utilizzino il Debate, il TED (Technology, Entertaimnent, Design) e l'Hackathon per la promozione della partecipazione studentesca, della collaborazione docenti/studenti e di percorsi personalizzati di apprendimento. Gli interventi hanno la finalità di promuovere il coinvolgimento delle studentesse e degli studenti nello svolgimento di eventi a carattere provinciale, regionale e nazionale quali la seconda annualità delle Olimpiadi nazionali di Debate, il "Festival della Cultura - le Idee a Scuola" e le Giornate nazionali di Hackathon. Gli eventi, nella loro specificità, intendono rafforzare l'acquisizione di competenze relative al "parlare in pubblico", sia in italiano che in lingua inglese, affinché le studentesse e gli studenti siano in grado di esprimere le proprie idee pubblicamente, con chiarezza ed efficacia, sia nell'ambito delle attività scolastiche sia nell'ambito di diversi contesti comunicativi.

3. La Direzione generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione, di concerto con la Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l'istruzione e per l'innovazione digitale, cura le procedure selettive per l'individuazione di una scuola polo nazionale e provvede a:

a) definire le finalità attese dalla progettualità di cui ai commi 1 e 2;

b) definire i requisiti e le specifiche richieste;

c) acquisire, nel rispetto del principio di trasparenza e previo avviso pubblico, le candidature di istituzioni scolastiche ed educative statali o loro reti, organizzate territorialmente.

4. Le candidature di cui al comma 3 sono valutate da una commissione nominata dal Direttore generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione, composta da personale in servizio al Ministero, dotato di specifiche professionalità nelle materie oggetto delle iniziative di cui al comma 2. La commissione valuta le candidature attribuendo un punteggio in base ai criteri specificati nell'avviso. Ai componenti della commissione non spettano compensi, emolumenti, indennità, gettoni di presenza, rimborsi spese o altre utilità, comunque, denominate.

Ricerca norme mediante:


Inserire alcuni estremi del documento e fare click su cerca. Verranno forniti un massimo di 150 risultati.

Data:

Inserire i termini da cercare e fare click su cerca

e o frase

Selezionare la voce su cui effettuare la ricerca e fare click su cerca

Carta del Docente