IperTesto Unico IperTesto Unico
28/08/2020

Verbalizzazione adunanze di organi collegiali

Alessia Auriemma

La "forma" degli atti amministrativi

Il diritto amministrativo sancisce un principio generale (seppur temperato) di libertà delle forme, che rende possibile l'emanazione (e redazione, in caso di atto scritto) di atti amministrativi senza il rispetto di particolari metodi o formule solenni, salvo che non sussistono specifiche norme giuridiche che dispongono invece una determinata forma richiesta per l'esistenza stessa dell'atto (cd. forma ad substantiam). L'atto amministrativo, in sostanza, può rivestire indifferentemente sia la forma scritta (es. un verbale), sia la forma orale (es. un ordine di autorità), sia una forma simbolica o per gesti o per immagini (es. indicazioni manuali di un vigile, segnale stradale o semaforico). Quando e se la legge stabilisce quale forma specifica un atto debba assumere, in ossequio ai principi di tipicità e nominatività degli atti e in difetto di detta forma occorre valutare il grado di incidenza dell'atto sulle situazioni giuridiche dei destinatari e la natura degli interessi in gioco. In altre parole, se una determinata forma è individuata per legge come essenziale, la sua violazione comporta, di regola, la nullità o l'annullabilità dell'atto ed il relativo vizio è quello della "violazione di legge".

Nozione e natura giuridica del "verbale"

Il verbale - secondo dottrina e giurisprudenza maggioritarie - può essere definito quale atto giuridico "pubblico" appartenente alla categoria delle "certificazioni" ed è un documento avente lo scopo di descrivere atti o fatti rilevanti per il diritto, compiuti alla presenza di un funzionario verbalizzante cui è stata attribuita detta funzione.

La verbalizzazione di un'attività amministrativa collegiale assicura e dà conto della certezza degli atti e fatti descritti e documenta la loro esistenza.

Ai sensi dell'art. 2700 del Codice civile, poi, l'atto pubblico fa piena prova, fino a querela di falso, della pro

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.