Si informa che l’ufficio Tecnodid resterà chiuso nel periodo estivo dal 05/08 al 21/08. Le attività riprenderanno regolarmente a partire da lunedì 22 agosto.

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota M.I. 17.07.2020, n. 1324

Poteri del Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19 in relazione all'a.s. 2020-2021. Rilevazione dei fabbisogni di banchi monoposto, sedute standard e sedute didattiche di tipo innovativo.

Carissimi,

ringraziandovi per l'intenso lavoro profuso nell'ambito delle attività di monitoraggio già effettuate presso le istituzioni scolastiche, che hanno consentito di acquisire un quadro generale della

situazione, in relazione all'emergenza sanitaria ed economica connessa al contenimento della diffusione del COVID-19, si rappresenta che a decorrere dalla data odierna entra in vigore il decreto legge 16 luglio 2020, n. 76 "Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.178 del 16-07-2020.

In particolare, per quanto di interesse nella presente nota, il predetto testo normativo, all'art. 8, comma 8, contiene una disposizione volta a fornire un supporto al sistema scolastico per l'approvvigionamento di arredi nella attuale fase. La citata norma infatti, in deroga alla normativa vigente, dispone che: "Il Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19, di cui all'articolo 122 del decreto-legge 17 marzio 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, fino alla scadenza del predetto stato di emergenza, procede, nell'ambito dei poteri conferitigli e con le modalità previste dalla suddetta norma, all'acquisizione e distribuzione delle apparecchiature e dei dispositivi di protezione individuale, nonché di ogni necessario bene strumentale, compresi gli arredi scolastici, utile a garantire l'ordinato avvio dell'anno scolastico 2020-2021, nonché a contenere e contrastare l'eventuale emergenza nelle istituzioni scolastiche statali.(...).".

A seguito dell'entrata in vigore della citata disposizione normativa, si rende necessario fornire alla Struttura commissariale, così come è stato richiesto dalla stessa, le informazioni di dettaglio utili alla realizzazione della procedura di gara per l'acquisizione degli arredi, in funzione degli specifici fabbisogni delle istituzioni scolastiche, garantendo la disponibilità degli stessi per l'avvio dell'anno scolastico.

Nell'ambito di questo processo, facendo seguito alle informazioni già comunicate all'Amministrazione in precedenti monitoraggi, si richiede la collaborazione dei dirigenti scolastici nella compilazione di un sintetico questionario, all'interno del quale sono individuate specifiche tipologie e misure di banchi monoposto, e corrispondenti sedute standard, differenziate per ordine di scuola (scuola primaria, scuola secondaria di I grado, scuola secondaria di II grado).

L'odierna rilevazione, sulla base delle specifiche indicazioni ricevute e concordate con la Struttura commissariale, si pone in continuità con le rilevazioni già effettuate nelle scorse settimane con l'ulteriore e concreto obiettivo di ottenere, in tempi molto stretti, le informazioni di dettaglio necessarie per consentire al Commissario straordinario:

- l'acquisto dei banchi secondo le altezze e le superfici rispondenti alle esigenze effettive di ciascuna singola istituzione scolastica;

- la consegna dei beni acquistati, in base ai quantitativi indicati, presso gli indirizzi dei singoli plessi nei quali si articola ciascuna istituzione scolastica.

Grazie alle informazioni raccolte mediante la presente rilevazione il Commissario straordinario potrà orientare correttamente la procedura di acquisto che sarà avviata a breve. La procedura si svolgerà con modalità semplificate e tempistiche strettissime tali da assicurare la consegna dei beni acquistati entro i primi giorni del mese di Settembre presso l'indirizzo di ogni singolo plesso scolastico.

Particolare attenzione deve essere posta nel fare in modo che la spesa da sostenere per l'acquisto degli arredi sia correttamente quantificabile. Ciascun dirigente scolastico, pertanto, tenendo conto delle procedure di acquisto già poste in essere o in corso, avrà cura di compilare il questionario determinando i quantitativi da acquistare, secondo un principio di economicità, con l'obiettivo di una sostituzione dei banchi, o di un'implementazione degli stessi, in misura strettamente necessaria, da un lato, ad assicurare il rispetto delle misure di distanziamento e, dall'altro, ad incrementare la capienza delle aule sfruttando in maniera ottimale gli spazi disponibili, senza determinare aggravi di spesa non giustificati o dare luogo a duplicazioni di spesa.

E' essenziale, quindi, che i dati inseriti nella presente rilevazione risultino coerenti con quelli già comunicati agli Uffici Scolastici Regionali. Eventuali scostamenti devono essere supportati da congrue motivazioni rispondenti a criteri di economicità ed efficacia nel rispetto delle misure imposte dalla difficile fase di emergenza sanitaria.

I dati saranno acquisiti dagli Uffici Scolastici Regionali per una validazione degli stessi e per le opportune verifiche idonee a garantire, anche nelle prossime settimane, un'azione complessiva di coordinamento sul territorio in raccordo con gli Enti Locali competenti. Gli stessi saranno quindi trasmessi al Commissario Straordinario, per il tramite di questa Amministrazione centrale, per consentire l'espletamento della procedura di acquisto.

La procedura di acquisto introdotta dal citato decreto legge, con ogni evidenza, ha carattere eccezionale e derogatorio rispetto alle regole ordinarie previste dalla normativa vigente che, come è noto, affidano agli Enti Locali il compito istituzionale di provvedere all'acquisto degli arredi scolastici. Il Commissario dunque si affianca agli Enti Locali in questo periodo limitato di tempo, al fine di consentire un approvvigionamento rapido e generalizzato dei banchi nell'interesse pubblico di garantire l'avvio dell'anno scolastico in condizioni di sicurezza.

Per i suddetti motivi è necessario assicurare una costante azione istituzionale di raccordo con gli Enti locali e con gli Uffici Scolastici Regionali.

Si ritiene opportuno che le istituzioni scolastiche abbiano cura di tenere informati gli Enti locali, oltre agli Uffici Scolastici Regionali, rispetto ai fabbisogni individuati e indicati nella presente rilevazione.

In questo contesto viene chiesto ai dirigenti delle istituzioni scolastiche di assicurare, come di consueto, la propria collaborazione per la corretta determinazione dei fabbisogni.

In sintesi, si fa presente che tale rilevazione:

a. viene realizzata sulla base delle specifiche indicazioni del Commissario straordinario e in relazione alle indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico di cui al "documento tecnico sull'ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico" per l'a.s. 2020/2021 del 7 Luglio 2020;

b. riguarda esclusivamente gli arredi scolastici funzionali a garantire l'avvio dell'anno scolastico 2020/2021 in condizioni di sicurezza e in particolare banchi monoposto, sedute standard e sedute didattiche di tipo innovativo;

c. non deve essere interpretata in alcun modo come diretta ad un rinnovo generalizzato degli arredi, bensì come strumento per individuare i fabbisogni strettamente necessari a massimizzare l'utilizzo degli spazi all'interno delle aule ed evitare il conseguente sdoppiamento delle classi;

d. deve, inoltre, essere utilizzata per evidenziare esigenze aggiuntive rispetto ad eventuali procedure di acquisto dei prodotti di cui al punto b già avviate e/o realizzate dalle Istituzioni scolastiche stesse e/o dagli Enti locali;

e. viene effettuata esclusivamente per raccogliere i fabbisogni con riguardo ai prodotti di cui al punto b, pertanto eventuali ulteriori fabbisogni di arredi (a titolo esemplificativo, cattedre, lavagne, ecc.) potranno essere soddisfatti anche con le risorse di cui all'art. 231 del D.L. 34/2020. Tali finanziamenti possono essere utilizzati anche per ulteriori esigenze di acquisto di attrezzature e ausili per alunni con disabilità, disturbi specifici dell'apprendimento e gli altri bisogni educativi speciali.

Si ribadisce che l'attuale rilevazione è strettamente necessaria per fornire al Commissario le informazioni utili ad acquistare i prodotti richiesti dalle istituzioni scolastiche e distribuire gli stessi presso i plessi delle scuole richiedenti entro lunedì 7 settembre 2020.

Tutto ciò premesso, si richiede di compilare entro le ore 19.00 del giorno lunedì 20 luglio 2020 lo specifico questionario accedendo al link indicato nella mail appositamente inviata nella casella di posta elettronica di ciascuna istituzione scolastica, con la quale sono fornite le indicazioni per la compilazione. Per qualsiasi ulteriore necessità e/o richiesta di chiarimento è inoltre disponibile l'Help Desk Amministrativo Contabile (è possibile accedere al servizio HDAC tramite il seguente percorso: "SIDI/ Applicazioni SIDI/ Gestione Finanziario Contabile/ Help Desk Amministrativo Contabile").

È doveroso infine rivolgere ancora un ringraziamento a ciascuno di Voi per l'immenso impegno che avete garantito e che state assicurando in questa fase di emergenza e far presente che la scrivente, con tutti i suoi uffici, resta a completa disposizione per ogni necessità di carattere amministrativo ed operativo in un'ottica di collaborazione e con l'intento di assicurare il diritto all'istruzione e il corretto funzionamento del sistema scolastico.

Con l'occasione invio a tutti Voi i più cari saluti.