Tu sei qui: Home Legislazione e dottrina Indice cronologico 2019 aprile Nota MIUR 02.04.2019, prot. n. 5622
Nota MIUR 02.04.2019, prot. n. 5622 Legislazione e dottrina    

Nota MIUR 02.04.2019, prot. n. 5622

Nota esplicativa n. 4 - Il procedimento di valutazione dei Dirigenti scolastici per l'a.s. 2018/19.

Premessa

In vista dell'emanazione della nuova Direttiva sul Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) e nelle more della sottoscrizione definitiva del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale dell'Area Istruzione e Ricerca - triennio 2016/2018, il procedimento di valutazione dei Dirigenti scolastici per l'a.s. 2018/19 adotta le stesse modalità utilizzate nell'a.s. 2017/18 e non ha ricadute sulla retribuzione di risultato, come stabilito nell'Accordo siglato il 4 marzo 2019 tra il MIUR e le Organizzazione Sindacali ANP/CIDA, CISL Scuola, FLC CGIL, SNALS CONFSAL, UIL Scuola RUA. Inoltre, in considerazione del fatto che nell'anno scolastico 2018/2019 è stato conferito un numero rilevante di incarichi di reggenza, con notevole aggravio di lavoro e responsabilità per i Dirigenti scolastici in servizio, ed in attesa che venga rafforzato il contingente ispettivo per lo svolgimento delle attività connesse al Sistema nazionale di valutazione, si è ritenuto opportuno rendere non prescrittiva la partecipazione alla valutazione da parte dei Dirigenti scolastici. Pertanto tutte le attività connesse al procedimento di valutazione e le relative risultanze saranno finalizzate sia al miglioramento professionale sia ad una significativa revisione del procedimento di valutazione e degli strumenti che tenga anche in adeguata considerazione le condizioni dello specifico contesto lavorativo.

L'Atto di indirizzo concernente l'individuazione delle priorità politiche del Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca per l'anno 2019, nella priorità politica n. 9, prevede una nuova Direttiva sul SNV per il triennio scolastico 2019/2022 e contempla "l'effettuazione, in base agli elementi di conoscenza acquisiti nei primi anni di avvio, di una disamina degli esiti della valutazione del sistema educativo di istruzione ... con attenzione particolare alle rilevazioni nazionali degli apprendimenti, alla valutazione delle istituzioni scolastiche e alla valutazione della dirigenza scolastica". Per questi motivi si è deciso di mantenere il più possibile una linea di continuità con il procedimento di valutazione messo in atto nello scorso anno scolastico, con cui si è già familiarizzato, al fine di comprendere, anche attraverso il riscontro diretto dei Dirigenti scolastici, quali elementi consolidare e quali aspetti rivedere all'interno del nuovo sistema di valutazione per il triennio 2019/2022.

Pertanto nei confronti di quanti non compileranno il Portfolio non verrà espressa la valutazione di prima istanza da parte dei Nuclei e non verrà adottato alcun provvedimento di valutazione finale da parte dei Direttori degli Uffici scolastici regionali. Si sottolinea ad ogni modo la rilevanza della partecipazione dei Dirigenti al procedimento di valutazione al fine di fornire elementi utili alla sua regolazione.

Il procedimento di valutazione

Il procedimento di valutazione ha inizio con la compilazione del Portfolio, tramite la quale il Dirigente evidenzia il proprio contributo al perseguimento degli obiettivi contenuti nella lettera di incarico, con riferimento ai criteri generali di valutazione previsti dal comma 93 dell'art. 1 della Legge 107/2015.

Il Portfolio, come già specificato nella Nota DGOSV prot. 6844 del 19 aprile 2018, assolve una funzione di orientamento, analisi e riflessione sui compiti e sulle competenze richieste al Dirigente scolastico per l'esercizio della "specificità delle proprie funzioni", nonché di supporto allo sviluppo professionale. Il Portfolio è sempre accessibile on line, per dare la possibilità al Dirigente di documentare, nei tempi che riterrà più opportuni, le azioni professionali realizzate.

Come per lo scorso anno, per garantire omogeneità e tempi comuni a livello nazionale per la formulazione della valutazione, dal 31 agosto 2019 il sistema manterrà in memoria una versione del Portfolio per come compilato entro quella data dallo stesso Dirigente scolastico. Tale versione, visibile al Dirigente ma non più modificabile, sarà quella disponibile per il Nucleo a partire da quella data per dare avvio alle operazioni connesse all'attività istruttoria e poi per il Direttore USR per formulare la valutazione relativa all'a.s. 2018/19.

A seguito della compilazione del Portfolio, come nello scorso armo scolastico, avrà luogo l'interlocuzione diretta fra Dirigente e Nucleo di valutazione, nel corso della quale il Dirigente avrà modo di illustrare al Nucleo le azioni professionali messe in atto, servendosi della documentazione ritenuta più significativa e raccolta in maniera funzionale attraverso il Portfolio. L'interlocuzione si svolgerà o in forma di visita presso l'istituzione scolastica sede di servizio o in forma di interlocuzione in presenza presso le sedi degli Uffici dell'USR di appartenenza o altre sedi istituzionali appositamente individuate. Sarà cura del Nucleo individuare come sede dell'interlocuzione quella più facilmente raggiungibile dai Dirigenti da valutare, in modo da favorirne la partecipazione e non determinare aggravio allo svolgimento dell'ordinaria attività professionale.

Il procedimento di valutazione annuale, esemplificato in relazione all'anno scolastico 2018/19, è riassunto nel cronoprogramma seguente:

Azioni Riferimenti apr mag giu lug ago set ott nov dic
Compilazione Portfolio ai fini della valutazione DS x x x x x
Attività istruttoria, interlocuzioni, valutazione di prima istanza NUCLEI x x x
Valutazione finale Direttore USR D.USR x x

Oltre agli aspetti direttamente collegati con la valutazione del Dirigente scolastico, particolare rilievo assumono le iniziative, di competenza degli USR, di informazione e di ascolto nei confronti dei Dirigenti scolastici, finalizzate a presentare la valutazione per l'a.s. 2018/19 e a confrontarsi sugli elementi di miglioramento del sistema di valutazione per il triennio 2019/2022.

Il Portfolio

Per quanto riguarda strettamente la compilazione del Portfolio, si rimanda, per maggiori approfondimenti, alla lettura della Guida operativa presente in piattaforma e della Nota DGOSV prot. 6844 del 19 aprile 2018 (presente sul Portale SNV - Area Dirigenti - Normativa all'indirizzo http://www.istruzione.it/snv/allegati/MIUR.AOODGOSV.Prot.%206844.19-04-2018.pdf).

Di seguito si riassume schematicamente la struttura del Portfolio.

Parti Obiettivi
Anagrafe professionale Documentare attraverso il curriculum professionale le esperienze realizzate e ritenute maggiormente significative.
Autovalutazione Riflettere sul proprio ruolo nell'ottica del miglioramento professionale, con attenzione alle azioni realizzate e/o favorite nell'istituzione scolastica rispetto ai criteri generali di valutazione previsti dal comma 93 dell'art. 1 della Legge 107/2015.
Obiettivi e azioni professionali Documentare lo specifico della propria professionalità, collegandolo alle azioni che evidenziano il valore aggiunto del proprio operato nella scuola.
La parte terza del Portfolio è strutturata nelle seguenti sezioni:
- Lettera di incarico ed elementi che hanno condizionato l'azione dirigenziale: sezione in cui fornire una sintetica ma significativa descrizione del contesto in cui si opera, mettendo in evidenza gli eventuali vincoli che hanno limitato l'azione professionale;
- Documenti: sezione in cui caricare e/o sostituire alcuni documenti ritenuti fondamentali e utili per la valutazione;
- Obiettivi: sezione in cui sono precaricati gli obiettivi nazionali ed in cui vanno eventualmente inseriti o modificati gli obiettivi regionali e di scuola desunti dal RAV interni alla lettera di incarico;
- Dimensioni professionali e azioni: sezione in cui il Dirigente, per ognuna delle dimensioni professionali, dovrà descrivere una o al massimo due azioni più significative realizzate, documentate con un'evidenza, e dovrà metterle in corrispondenza con uno o più obiettivi presenti nella lettera di incarico;
- Sintesi: sezione in cui viene proposto uno schema riepilogativo di quanto inserito nella sezione "Dimensioni professionali e azioni";
- Repertorio: sezione in cui viene riproposto uno strumento di orientamento professionale al fine di supportare il Dirigente scolastico nella compilazione della sezione "Dimensioni professionali e azioni".
Documentazione della valutazione Consultare e/o scaricare il provvedimento conclusivo di valutazione predisposto dal Direttore dell'USR.

 

Ricerca norme mediante:


Inserire alcuni estremi del documento e fare click su cerca. Verranno forniti un massimo di 150 risultati.

Data:

Inserire i termini da cercare e fare click su cerca

e o frase

Selezionare la voce su cui effettuare la ricerca e fare click su cerca

Carta del Docente