Il termine per la presentazione delle domande dei contributi Editoria per le Istituzioni scolastiche è prorogato al 14 gennaio 2022

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 05.10.2018, prot. n. 4127

Educazione alla legalità, alla pace e alla cittadinanza attiva - Progetti educativi per l'anno scolastico 2018-2019.

Si rappresenta che i soggetti sotto elencati, in attuazione di protocolli d'intesa conclusi con questo Dicastero e attualmente in vigore, hanno chiesto a questa Direzione generale di informare le istituzioni scolastiche di secondo grado in merito ai progetti formativi che hanno messo disposizione per l'anno scolastico 2018/2019.

Nel seguito della presente comunicazione sono indicati la sintesi del contenuto della proposta formativa di ciascun soggetto e i riferimenti (telefonici - ove forniti e ai siti web) che le scuole possono consultare per ottenere maggiori dettagli su contenuti e modalità di iscrizione a ciascun progetto.

- Centro studi ed iniziative culturali "Pio La Torre": il progetto educativo diretto ad approfondire la conoscenza nelle nuove generazioni dei fenomeni criminali di stampo mafioso è indirizzato alle classi del triennio delle scuole secondarie di secondo grado, comprese le scuole italiane all'estero e, per la prima volta, ai detenuti studenti nelle Case circondariali. Il progetto, giunto alla sua tredicesima edizione, si articola in un ciclo di videoconferenze, con cadenza mensile, a partire da ottobre 2018 fino ad aprile 2019, che si terranno a Palermo e saranno fruibili in video-collegamento, attraverso la piattaforma multimediale "3CX", a tutte le scuole italiane e i centri provinciali per l'educazione degli adulti nelle Case circondariali. Le conferenze saranno altresì trasmesse in diretta streaming sul portale ANSA e sul sito web www.piolatorre.it .

Le videoconferenze saranno strutturate in più fasi: una prima parte a cura di docenti universitari, esperti nelle singole tematiche trattate, che affronteranno gli argomenti con l'ausilio di immagini, grafici, ed altro materiale. A questa prima fase seguirà un'attività ludico-didattica, che coinvolgerà gli studenti attraverso un questionario di verifica proposto con l'utilizzo di un'applicazione web per la valutazione dei contenuti appresi nelle conferenze. A segui

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.