Il termine per la presentazione delle domande dei contributi Editoria per le Istituzioni scolastiche è prorogato al 14 gennaio 2022

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 21.09.2017, prot. n. 40347

Premio formazione 2017 per l'innovazione della scuola.

Come è noto, lo scorso anno è stato adottato con D.M. 797/2016, il piano di formazione docenti 2016-2019, previsto dall'art. 1 comma 124 della L.107/2015. Il Piano di formazione rappresenta un quadro di riferimento istituzionale che offre una visione strategica della formazione in servizio del personale della scuola, da interpretarsi come sviluppo culturale e organizzativo nell'ambito di un rinnovato Sistema d'Istruzione del nostro Paese.

In particolare, il sistema di formazione che si sta delineando, ha l'obiettivo di coniugare nell'ambito del Piano Triennale dell'Offerta formativa, che ogni istituto scolastico ha predisposto, lo sviluppo della professionalità docente, l'autovalutazione di ogni istituto, il piano di miglioramento della didattica, la qualità dell'insegnamento con l'innalzarsi degli esiti formativi degli allievi. In questo contesto assume particolare rilevanza l'obiettivo di assicurare, da parte di tutti i soggetti preposti, una elevata qualità dell'offerta di formazione dei docenti, sia attraverso lo sviluppo di strumenti e di metodologie dedicate, sia garantendo la piena diffusione di "best practice" formative realizzate a livello territoriale.

Con queste premesse, la Direzione generale per il Personale Scolastico promuove, ad iniziare da questo anno, il "Premio formazione 2017 in servizio per l'innovazione della scuola" rivolto alle Istituzioni scolastiche (singole o associate in rete o scuole polo per la formazione).

L'obiettivo del premio è di valorizzare le iniziative formative di qualità realizzate dalle Istituzioni scolastiche, nelle varie modalità previste dalle norme, nel corso del primo anno di attuazione del Piano di formazione docenti (a.s.2016-2017). Il premio dovrà fare emergere i progetti di formazione con un accentuato carattere d'innovazione, con particolare riferimento alle modalità di realizzazione, alla trasferibilità dell'iniziativa anche in altri contesti territoriali, alla qualità dei contenuti prodo

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.