Il termine per la presentazione delle domande dei contributi Editoria per le Istituzioni scolastiche è prorogato al 14 gennaio 2022

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 29.11.2016, prot. n. 3563

Carta del Docente - Istruzioni operative per le istituzioni scolastiche statali / Rendicontazione delle somme spese nel periodo 1 settembre 2016 - 30 novembre 2016.

La legge 107 del 13 luglio 2015, art. 1 comma 121, prevede l'istituzione della Carta elettronica per l'aggiornamento e la formazione del docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, dell'importo nominale di euro 500 annui, spendibili per l'acquisto di beni o servizi appartenenti a diverse categorie, quali libri e testi, hardware e software, corsi di laurea, rappresentazioni teatrali e cinematografiche, ingresso a musei, corsi per l'attività di aggiornamento e qualificazione delle competenze professionali. Il DPCM del 28 novembre 2016 - in corso di registrazione - stabilisce le modalità attuative e l'utilizzo della carta. Al riguardo si rende noto che il Ministero ha provveduto a mettere in campo tutte le azioni utili a realizzare un'applicazione web per la carta predetta.

Quindi dal 30 novembre p.v., per l'anno scolastico 2016-2017, i docenti avranno a disposizione l'applicazione web "Carta del Docente", disponibile all'indirizzo web cartadeldocente.istruzione.it, mediante la quale sarà possibile effettuare acquisti presso i soli esercenti ed enti accreditati a vendere i beni e servizi appartenenti ai seguenti ambiti: Formazione e aggiornamento - Libri e testi (anche in formato digitale) - Mostre ed Eventi culturali - Musei - Cinema - Teatro - Spettacoli dal vivo - Hardware e Software.

L'applicazione funziona nel seguente modo: il docente, una volta ottenute le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e registratosi sull'applicazione web usando le stesse credenziali, è abilitato ad operare attraverso l'applicazione cartadeldocente.istruzione.it. Per acquistare un determinato bene/servizio, il docente deve generare un buono di spesa riferibile alla categoria del bene/servizio che intende acquistare ed avente importo pari al prezzo del bene/servizio stesso. Il buono creato sarà accompagnato da un codice identificativo (QR code, codice a barre e codice alfanumerico) che il docente potrà salvare su un disposit

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.