Il termine per la presentazione delle domande dei contributi Editoria per le Istituzioni scolastiche è prorogato al 14 gennaio 2022

IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 06.02.2015, prot. n. 1057

Chiarimenti in merito all'utilizzazione dei modelli viventi nei Licei artistici - indirizzo Arti figurative.

Sono pervenute a questa Direzione Generale richieste di chiarimento in merito all'utilizzazione dei "modelli viventi" nei Licei artistici - indirizzo "Arti figurative".

In relazione a tale problematica si forniscono pertanto i seguenti chiarimenti e indicazioni operative.

L'utilizzazione del modello vivente era prevista, nei Licei artistici quadriennali di vecchio ordinamento, nell'ambito delle materie "Figura disegnata" e "Figura modellata'' e anche in alcuni percorsi sperimentali quinquennali. In tale quadro ordinamentale, il reclutamento e l'assunzione dei modelli viventi sono stati regolamentati dell'art. 6 comma 11 della legge 3 maggio 1999 n. 124 e dall'ordinanza ministeriale 17 gennaio 2000 n. 14.

Come è noto, l'assetto ordinamentale dei licei è stato rivisto con il DPR 15 marzo 2010 n. 89, cui hanno fatto seguito le Indicazioni Nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento dei percorsi liceali, emanate con DI 7 ottobre 2010 n. 211. Nel Liceo artistico con indirizzo Arti figurative di nuovo ordinamento compaiono, come insegnamenti caratterizzanti del secondo biennio e dell'ultimo anno, le "Discipline pittoriche e/o discipline plastiche e scultoree" e il "Laboratorio della figurazione", che è legato alle Discipline da un rapporto di stretta sinergia. Tale rapporto tra discipline progettuali e laboratorio è così definito nelle Indicazioni Nazionali: "Inteso come fase di riflessione sollecitata da una operatività più diretta, il laboratorio rappresenta il momento di confronto, verifica o sperimentazione, in itinere e finale, del processo in atto sulle ipotesi e le sequenze di realizzazione del proprio lavoro".

Quanto alla pratica del disegno dal vero, le Indicazioni Nazionali chiariscono, in relazione agli obiettivi specifici di apprendimento del secondo biennio delle Discipline pittoriche, che "È necessario che lo studente acquisisca la capacità di analizzare, riprodurre e rielaborare la realtà e alcune opere pitt

Per proseguire con la lettura è necessario accedere al sito.