IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare INPS 18.10.2012, n. 123

Erogazione di piccoli prestiti, prestiti pluriennali e mutui ipotecari, nell'ambito delle gestioni ex INPDAP - INC - Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali - e INA - Gestione per l'assistenza magistrale. Istruzioni procedurali e contabili. Variazioni al piano dei conti.

Con il messaggio n. 1196 del 23 gennaio 2012 e, successivamente, con messaggio n. 10424 del 20 giugno 2012, sono state fornite alle Sedi le prime istruzioni contabili ed operative per la gestione delle attività inerenti all'erogazione dei prestiti e dei mutui in oggetto, mediante l'utilizzo delle applicazioni già in uso presso l'ex INPDAP, onde garantire la correntezza di tali pagamenti, agli iscritti richiedenti.

Con la presente circolare si forniscono cenni sulle disposizioni normative e procedurali che regolano l'erogazione dei prestiti e mutui nonché le istruzioni contabili nell'ambito delle gestioni ex INPDAP - INC - Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali - e INA - Gestione per l'assistenza magistrale.

 

Disposizioni normative e procedurali

Come è noto, con legge 23 dicembre 1996, n. 662, è stata istituitala Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (all'art. 1, comma 245) e con decreto del Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, di concerto con il Ministro del Tesoro, n. 463 del 28 luglio 1998 sono state emanate le relative norme regolamentari.

L'art. 1, primo comma, del D.M. 463/1998 stabilisce che la Gestione unitaria provvede:

"a) all'erogazione di prestiti annuali e biennali fino al doppio della retribuzione contributiva mensile, di prestiti quinquennali e decennali verso cessione del quinto della retribuzione nonché di mutui ipotecari a tassi agevolati;

b) alla costituzione di garanzia a favore degli istituti autorizzati ad erogare prestiti agli iscritti;

[... ]

f) ad altre prestazioni a carattere creditizio e sociale a favore degli iscritti e dei loro familiari".

Il D.M. 463/1998 stabilisce, inoltre, che per la concessione delle prestazioni creditizie e la definizione delle relative modalità di erogazione, l'Istituto adotti, con delibera del consiglio di amministrazione ed in coerenza con le linee strategiche fissate dal consigli

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.