IperTesto Unico IperTesto Unico

Circolare MIUR 20.04.2012, n. 32

Procedimenti disciplinari nei confronti del personale scolastico - Ispettorato per la funzione pubblica - Comunicazioni e adempimenti obbligatori di cui al par. 6 della Direttiva n. 8 del 6 dicembre 2007 del Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione. Monitoraggio.

L'Ispettorato per la funzione pubblica, con nota n. 6006 del 13/2/2012, ha rilevato l'inottemperanza, da parte di questa amministrazione, degli obblighi di comunicazione previsti dalla Direttiva n. 8 del 6 dicembre 2007 del Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione (All. n. 1), in particolare per la parte che riguarda la trasmissione dei dati relativi ai procedimenti disciplinari attivati nei confronti del personale della scuola.

Si rammenta che la citata Direttiva, al paragrafo 6, secondo capoverso, impone a tutte le pubbliche amministrazioni di «inviare all'indirizzo di posta elettronica ispettorato@funzionepubblica.it i dati relativi all'avvio dei procedimenti disciplinari ed agli esiti degli stessi», in particolare quelli attinenti alle «contestazioni mosse al dipendente, con specifico riferimento alla violazione imputata al medesimo, nonché il successivo esito del procedimento», i quali devono essere comunicati «entro 5 giorni» dalla loro adozione.

I suddetti adempimenti, precisa sempre la direttiva in esame, sono indispensabili anche ai fini della stesura della "Relazione annuale al Parlamento sullo stato della Pubblica Amministrazione" a cura del Dipartimento per la funzione pubblica, che deve contenere, fra l'altro, una sezione dedicata alla materia di cui trattasi.

È necessario, inoltre, tenere presente che, ai sensi del comma 6, dell'art. 60 del decreto legislativo 165 del 2001, come modificato dall'articolo 71 del decreto legislativo n. 150 del 2009, «presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica è istituito l'Ispettorato per la funzione pubblica, che opera alle dirette dipendenze del Ministro delegato». Detto organo vigila e svolge verifiche sulla conformità dell'azione amministrativa ai principi di imparzialità e buon andamento, operando, fra l'altro, il controllo sul corretto esercizio dei poteri disciplinari, anche attraverso la collaborazione della Guardia

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.