IperTesto Unico IperTesto Unico

Documento MIUR 29.09.2010

Progetto ICF. Dal modello ICF dell'OMS alla progettazione per l'inclusione. Bando per la presentazione di progetti finalizzati all'applicazione del modello ICF nella scuola.

Premessa

Le Linee guida per l'integrazione scolastica degli alunni con disabilità del 4 agosto 2009 individuano nel modello ICF (International Classification of Functioning, Health and Desease), redatto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, un approccio innovativo al tema dell'inclusione scolastica, per la profonda attenzione che tale modello riserva all'ambiente socio-culturale in cui tale persona vive e lavora. Il Progetto ICF. Dal modello ICF dell'OMS alla progettazione dell'inclusione, datato il 2 settembre 2010, promosso e finanziato dal MIUR - Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione, ha l'obiettivo di applicare nella scuola, in un campione di istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado e distribuite a livello nazionale, il modello ICF sopra citato, al fine di diffondere un approccio all'integrazione focalizzato sul ruolo determinante che l'ambiente scolastico, nei suoi molteplici aspetti, svolge nell'effettiva integrazione degli alunni con disabilità. Nel rispetto delle competenze proprie di questo Ministero, il progetto in questione è rivolto all'analisi dei fattori contestuali, con particolare riguardo agli elementi costitutivi del contesto scolastico, ai facilitatori e alle barriere che determinano le performances degli alunni con disabilità nelle pratiche di integrazione scolastica.

I progetti approvati forniranno elementi utili per la stesura di un Documento conclusivo e di Linee guida che le istituzioni scolastiche dell'intero sistema formativo potranno, fermo restando le prerogative della propria autonomia, utilizzare nel processo di integrazione.

Il progetto sarà avviato nell'a.s. 2010-2011 con completamento previsto nell'a.s. 20112012.

 

Destinatari

Il presente bando è destinato alle istituzioni scolastiche nazionali, statali e paritarie, di ogni ordine e grado, che possono concorrere singolarmente o aggregate in rete con altre scuole e/o con Uni

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.