IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota PCM 18.10.2010, prot. n. 46078

Programmazione del fabbisogno di personale triennio 2010-2012. Autorizzazioni ad assumere per l'anno 2010 e a bandire per il triennio 2010-2012.

1. Premessa

Con la presente nota circolare, condivisa con il Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, si forniscono istruzioni per avviare le procedure di autorizzazione ad assumere per l'anno 2010 ed a bandire per il triennio 2010-2012, tenuto conto della programmazione triennale del fabbisogno che codeste amministrazioni sono tenute ad adottare ai sensi dell'articolo 39, comma 1, della legge 27 dicembre 1997, n. 449.

Nell'evidenziare che si sono concluse le procedure di autorizzazione ad assumere relative all'anno 2009, per quanto riguarda le procedure di autorizzazione a bandire, si fa invece presente che, nelle more del perfezionamento del relativo schema di DPCM, inviato dallo scrivente Dipartimento per il prescritto concerto al Ministero dell'Economia e delle Finanze, è subentrata la vigenza dell'articolo 24 del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 che al comma 1, prevede che: "Ai sensi dell'articolo 52, comma 1-bis, del decreto legislativo n. 165 del 2001, come introdotto dall'articolo 62 del presente decreto, le amministrazioni pubbliche, a decorrere dal 1° gennaio 2010, coprono i posti disponibili nella dotazione organica attraverso concorsi pubblici, con riserva non superiore al cinquanta per cento a favore del personale interno, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di assunzioni." Per tale motivo il predetto Ministero ha chiesto di espungere dal provvedimento la richiesta di autorizzazione a bandire le procedure verticali ivi inserite.

Nel frattempo, tenuto anche conto delle recenti misure di contenimento della spesa pubblica e, conseguentemente, dei più rigorosi vincoli assunzionali di cui all'art. 9, commi da 5 a 12, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito in legge 30 luglio 2010, n. 122, buona parte delle previsioni contenute nel predetto schema di DPCM potrebbero considerarsi superate. Alla luce di ciò si ritiene opportuno che codeste amminist

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.