IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 31.03.2010, prot. n. 3481

Domande di mobilità per la scuola primaria e secondaria di primo grado - Presentazione via web.

Ai sensi del CCNI sottoscritto in data 16.2.2010 il nuovo sistema POLIS ha consentito la presentazione e l'invio "on line" delle istanze di mobilità per e nell'ambito della scuola primaria e secondaria di I grado, entro il termine stabilito dall'O.M. 19 del 19.2.2010 prorogato con nota n. 3088 del 22.3.2010, al 24 marzo 2010.

Eliminando la necessità di gestire la versione cartacea delle domande sono stati ottenuti indubbi vantaggi operativi per gli uffici competenti al trattamento delle domande, nonché una sicura riduzione di errori formali di compilazione e una maggiore trasparenza per il personale utente.

L'inoltro con successo di circa 50.000 domande di trasferimento tramite la procedura informatica, ha confermato la previsione di questo Ufficio circa il dato di affluenza delle domande stesse e ha consolidato la certezza dell'efficacia e della efficienza della procedura.

Tuttavia risulta al sistema informativo un numero non identificato di accreditamenti effettuati ed istanze in bozza inserite da docenti interessati alla mobilità senza che questi ultimi abbiano proceduto all'effettivo invio delle domande nei termini previsti.

Considerando che per l'a.s. 2010/11 l'inoltro delle domande di mobilità per e nell'ambito della scuola primaria e secondaria di I grado è previsto esclusivamente mediante l'accesso a POLIS, le SS.LL. sono pregate, per il tramite degli Uffici territorialmente competenti, di effettuare una ricognizione delle istanze lasciate allo stato di bozza e di accertare in quali casi permanga la volontà da parte degli istanti di procedere all'inoltro delle stesse.

In questi soli casi, sarà premura di codesti Uffici acquisire direttamente al sistema informativo le domande di mobilità, consentendo il completamento della procedura di automazione e tenendo conto dell'eccezionalità delle situazioni anomale rispetto alla totalità delle richieste inviate con successo.

Le SS.LL. procederanno, tramite i competenti Uffi

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.