IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota 01.03.2010, prot. n. 684

Giornata Mondiale del Teatro - 27 marzo 2010.

Con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 novembre u.s., il Governo ha individuato la data del 27 marzo per la celebrazione della Giornata Mondiale del Teatro aderendo alla manifestazione celebrativa lanciata nel 1961 dall'International Theatre Institute e promossa dalle Nazioni Unite e dall'UNESCO, al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza dell'espressione teatrale e promuovere lo sviluppo delle arti performative in tutti i Paesi del mondo.

In tale data le amministrazioni pubbliche, in collaborazione con associazioni ed organismi operanti nel settore, promuoveranno iniziative e manifestazioni per richiamare l'attenzione e l'interesse del pubblico sull'importanza del teatro quale forma artistica di elevato valore sociale ed educativo, nonché fattore fondamentale per la diffusione delle tradizioni culturali del nostro Paese.

In particolare, per le giovani generazioni, le suddette amministrazioni incoraggeranno, in prospettiva, la pratica teatrale nelle scuole, sia come esperienza formativa e creativa, sia come strumento di educazione alla visione dello spettacolo dal vivo.

Può essere questa un'occasione per progettare o realizzare negli Istituti di ogni ordine e grado azioni teatrali idonee anche a rispondere alle difficoltà, ai problemi, alle necessità educative degli studenti.

A partire dal corrente anno scolastico, dunque, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca collabora con la Presidenza del Consiglio dei Ministri con l'obiettivo di coinvolgere il mondo della scuola in iniziative da realizzare in tutto il territorio nazionale, anche sulla base delle esperienze di confronto e riflessione sull'attività teatrale scolastica promosse negli ultimi anni dal Ministero stesso.

Nella medesima prospettiva è stato, altresì, avviato un rapporto di collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Ministero per la Gioventù, l'ETI - Ente Teatrale Italiano, l'A

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.