IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 17.05.2010, prot. n. 5043

Personale ATA - Mobilità professionale c.c.n.i. 3 dicembre 2009 - Risposte a quesiti.

Si fa seguito alla nota 5012 del 14 u.s. con la quale è stato reso noto che il termine per la chiusura delle funzioni del Sistema informativo per digitare le domande concernenti la mobilità di cui in oggetto è prorogato dal 17 p.v. sino alle ore 14 di venerdì 21 maggio p.v., per fornire chiarimenti in ordine alle modalità applicative di talune delle disposizioni contenute nel contratto collettivo nazionale integrativo, siglato il 3 dicembre 2009, e il decreto direttoriale 28 gennaio 2010, n. 979, di seguito denominati, rispettivamente, Contratto e Decreto, con i quali, come noto, è stata disciplinata la fase applicativa della materia.

Nello specifico si precisa:

1) titoli di accesso e titoli di servizio

La prima distinzione che appare utile formulare è da riferire alla diversa valenza che è possibile ascrivere al servizio utilizzabile sia come requisito di accesso al profilo professionale sia come titolo di servizio valutabile che permette, poi, la collocazione in graduatoria.

Nel primo caso, infatti, il requisito della avvenuta prestazione lavorativa è utile per poter partecipare alla procedura, appunto per accedere alla mobilità. Nel secondo, il servizio concorre alla costituzione del punteggio che consente di conseguire una determinata collocazione (posto) nella graduatoria richiesta.

Come viene illustrato di seguito, i due concetti sono disgiunti. In talune situazioni (v. Dsga) il medesimo periodo di servizio può essere valutato per entrambe le finalità.

2) possesso dei requisiti

Si evidenzia, ad integrazione della nota 5027 del 14 u.s., che possono essere valutati i titoli in possesso fino al 15 aprile 2010, che rappresenta il termine finale della prima fase di trasmissione al Sistema informativo della domanda. Entro quella data l'aspirante alla mobilità doveva trovarsi, infatti, nelle condizioni di poter partecipare alla selezione concorsuale. Di conseguenza, tale termine, per uniformità delle procedure e cer

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.