IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 21.07.2010, prot. n. 4870

Monitoraggio conclusivo delle azioni realizzate e delle risorse assegnate per l'anno scolastico 2009/2010, di cui alla C.M. prot. n. 0002701 del 9 aprile 2010.

Con la C.M. prot. n. 0002701 del 9 aprile 2010, la scrivente Direzione ha comunicato alle SS.LL. di avere provveduto a ripartire la somma complessiva di euro 3.000.000,00 di cui alla L. 440/1997, E.F.2009, destinata a sostenere le iniziative per il potenziamento e la qualificazione dell'offerta di integrazione scolastica degli alunni ricoverati in ospedale o seguiti in regime di day hospital e per il servizio d'istruzione domiciliare, realizzate nell'anno scolastico 2009/2010, che la Direttiva n. 93/2010 ha riconosciuto tra gli obiettivi prioritari.

A conclusione del corrente anno scolastico, seguendo una ormai consolidata procedura, è opportuno che ciascun Ufficio regionale, con l'ausilio del Comitato regionale per la scuola in ospedale e della scuola polo, provveda a compilare e trasmettere le schede n. 1 e 2 di ricognizione, allegate alla presente nota, riportando i dati definitivi e validati al 31 luglio 2010, relativi agli studenti seguiti in attività scolastiche dalle sezioni ospedaliere, ai docenti assegnati alle stesse sezioni ospedaliere, alle scuole che abbiano attivato progetti di istruzione domiciliare e alle modalità di utilizzo delle risorse assegnate, sia quelle provenienti dalla scrivente Direzione, sia da altre fonti o da economie degli stessi Uffici regionali. I suddetti dati, riportati nelle richiamate tabelle, debitamente compilate, andranno trasmessi all'ufficio scrivente e, contestualmente, inseriti nel portale, alla pagina regionale, entro il 31 agosto, data in cui sarà chiusa la funzione di inserimento dati e i dati inseriti saranno considerati definitivi.

Le SS.LL. sono, altresì, invitate ad accompagnare le suddette schede con una dettagliata relazione, che espliciti le azioni di monitoraggio messe in atto annualmente per la scuola in ospedale e per l'istruzione domiciliare, in termini di analisi quantitativa e qualitativa, e che evidenzi, alla luce della propria esperienza, quali ulteriori bisogni e interventi costituiscano

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.