IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 09.07.2010, prot. n. 6593

Mobilità professionale personale ATA - ordinanza sospensiva Tar Lazio 5 luglio 2010 n. 1072 - indicazioni operative.

Con ordinanza collegiale 5 luglio 2010, n° 1072, il TAR del Lazio ha sospeso, sino alla data del 29 settembre 2010, gli effetti del decreto direttoriale 28 gennaio 2010, n. 979, finalizzato a dare applicazione al contratto collettivo nazionale integrativo, sottoscritto il 3 dicembre 2009, con il quale è disciplinata la mobilità professionale del personale A.T.A.

In adempimento alla citata ordinanza e, comunque, in attesa che questo Ministero espleti accertamenti necessari per la verifica della regolarità della relativa notifica, si pone in evidenza l'impossibilità, da parte dell'Amministrazione, del poter adottare provvedimenti conseguenti ad atti definitivi della procedura concorsuale, quanto meno sino alla rimozione della condizione sospensiva.

Le SS.LL., tuttavia, in considerazione delle argomentazioni sino ad ora formulate da questa Direzione, nelle svariate comunicazioni con le quali è stata disciplinata la materia anche per quel che concerne la tutela dell'interesse generale e collettivo alla correttezza ed alla speditezza delle procedure, vorranno proseguire a garantire la tempestività di adempimento delle attività e della emanazione degli atti costituenti i presupposti per la successiva definizione della mobilità professionale.

Pertanto, previa la più volte richiamata puntuale verifica dei titoli culturali e di servizio posseduti dagli interessati, le SS.LL. vorranno assicurare, secondo le calendarizzazioni già comunicate, la conclusione delle attività di formazione nonché degli esami finali di cui agli articoli 7 e 8 del CIN 3.12.09 in quanto elementi essenziali per la pubblicazione delle graduatorie provvisorie di cui all'articolo 9 dello stesso Contratto.

Resta inteso che l'assenso alla pubblicazione delle graduatorie provvisorie nonché le indicazioni conseguenti alla evoluzione del contenzioso in atto, ivi compresa l'eventuale adozione di specifici provvedimenti di competenza delle SS.LL., costituiranno oggetto di apposite

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.