IperTesto Unico IperTesto Unico

Nota MIUR 29.01.2010, prot. n. 1045

Domande di mobilità per la scuola primaria e secondaria di primo grado - Presentazione via web.

Come è noto il nuovo sistema POLIS (Presentazione On Line IStanze) realizzato da questo Ministero, consente la presentazione e l'invio delle istanze rivolte all'Amministrazione "on line", eliminando la necessità di gestire la versione cartacea dell'istanza medesima con notevoli vantaggi operativi per gli uffici competenti al trattamento delle domande e di maggiore trasparenza per il personale utente.

A partire dalle operazioni di mobilità per l'anno scolastico 2009/2010, il personale docente di scuola primaria ha già potuto usufruire facoltativamente di tale modalità.

Inserendo direttamente la propria domanda, ha ottenuto una riduzione degli errori formali di compilazione nonché seguito i vari stati della domanda stessa, ricevendo via e-mail/sms la notifica delle operazioni disposte dai vari uffici su di essa.

Le scuole, con una semplice operazione di presa in carico, hanno consultato le domande acquisite, verificato la congruenza tra i dati inseriti e la documentazione presentata, inviato contestualmente la lettera di notifica via e-mail, e spedito tutta la documentazione all'Ufficio scolastico competente.

Ai fini dunque della graduale estensione di tale modalità di presentazione a tutte le istanze trattate nei procedimenti amministrativi concernenti il personale scolastico, per l'a.s. 2010/11 l'inoltro delle domande di mobilità per e nell'ambito della scuola primaria e secondaria di I grado avverrà esclusivamente mediante l'accesso a POLIS.

L'operazione sarà effettuata tramite apposite funzionalità messe a disposizione nell'area Istanze On Line (Presentazione delle Istanze via Web) presente sul sito internet dell'amministrazione all'indirizzo www.pubblica.istruzione.it/istanzeonline/index.shtml.

Per l'utilizzo della funzionalità web, sono state previste due fasi: quella della registrazione nel servizio "Istanze On Line" da parte del personale interessato e quella della presentazione della domanda via Web.

Si prec

Per proseguire con la lettura è necessario essere abbonati.